Mancano sempre meno ore prima della comunicazione ufficiale dellagraduatoria dei test 2016 di medicina e per scoprire dunque chi saranno stati gli studenti più bravi che meriteranno di poter accedere immediatamente al nuovo anno accademico. Nella giornata di domani, 4 ottobre 2016, tutti gli interessati che avessero svolto il compito durante i primi giorni di settembre sapranno dunque quale sarà il risultato finale in attesa dei successivi slittamenti e ripescaggi che potrebbero nuovamente modificare leggermente le classifiche. Una volta conosciuta la propria posizione finale all’interno della classifica, i singoli candidati avranno infatti la possibilità di effettuare scelte differenti condizionando così il riposizionamento di tutti gli studenti.

Coloro che risultassero “assegnati” avranno infatti l’occasione imperdibile di poter completare l’immatricolazione presso la sede da sempre sognata mentre i “prenotati” dovranno necessariamente scegliere se iscriversi in una sede italiana (differente da quella inserita come opzione numero 1) o attendere un eventuale ed incerto ripescaggio nell’ateneo prediletto. Chi accanto al proprio nome trovasse il temuto “non ammesso” dovrà invece abbandonare immediatamente ogni sogno e speranza visto il mancato raggiungimento della soglia minima per l’ingresso in graduatoria.

Dove verranno pubblicati i risultati finali?

Tutti gli studenti che fossero in attesa dei risultati finali del test dovranno munirsi di pazienza ed attendere il Ministero e la sua pubblicazione della graduatoria nazionale.

Gli esiti verranno infatti resi pubblici dal MIUR tramite il portale dedicato allo studente di Universitaly , sito che nella giornata del 4 ottobre avrà certamente grandissimi afflussi e che per questo potrebbe risultare inagibile per alcuni minuti. Gli interessati dovranno dunque accedere alla piattaforma in questione, loggarsi nell’area personale ed aspettare la pubblicazione del file contenente l’intera graduatoria.

Si ricorda infine come la pubblicazione rimarrà disponibile anche nelle giornate e nelle settimane successive.