Le ultime novità sulle Pensioni anticipata e sulle pensioni dei precoci sono ovviamente legate a quanto sta accadendo in queste ore in Italia, con la situazione politica molto incerta dopo la sconfitta del si al Referendum costituzionale e le dimissioni di Renzi avvenute nella giornata di ieri. Per i lavoratori precoci e per chi vuole andare in pensione anticipata, cosa cambierà? La Legge di Bilancio che contiene importanti provvedimenti per le pensioni rischia di saltare o passerà l'approvazione in Senato? Andiamo a vedere tutte le ultime news con le parole di Cesare Damiano, e tutti gli scenari possibili.

Pensione anticipata 2017 ultime novità: quale futuro per la Legge di stabilità dopo le dimissioni di Renzi?

Cerchiamo di rassicurare subito chi spera di uscire con la quota 41 dal mondo del lavoro: la legge di bilancio dovrebbe esser portata avanti e arrivare ad esser approvata in pochi giorni. Come ha ricordato lo stesso Renzi nel discorso in cui ha annunciato le sue dimissioni: "l'iter della Legge di Stabilità non subirà variazioni e che proseguirà regolarmente al Senato fino alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale". Lo stesso Presidente Mattarella ha poi scritto una nota ufficiale in cui ha chiesto al Premier uscente di congelare le dimissioni fino all'approvazione della legge di bilancio (probabilmente già venerdì), " onde scongiurare i rischi di esercizio provvisorio".

Renzi nelle prossime ore deciderà cosa fare, ma in ogni caso l'iter parlamentare della Legge non sembra in pericolo, e quindi per i lavoratori precoci, per l'opzione donna e per le pensioni anticipate non dovrebbero esserci cambiamenti rispetto a quanto portato avanti fino ad ora.

Ultime news Pensioni precoci e anticipate: Damiano d'accordo con Mattarella

Anche Cesare Damiano, da sempre sostenitore della riforma sulla pensione anticipata 2017 e sui precoci, ha spiegato che adesso è importante mettere in sicurezza la legge di stabilità che è già passata alla Camera, evitando così l'esercizio provvisorio che non consentirebbe di far diventare legge "norme sociali fondamentali: le risorse per il rinnovo dei contratti della Pubblica Amministrazione e, tra gli altri, tutti gli interventi su pensioni, povertà e lavoro".

Damiano ha ribadito quindi ancora una volta come la proposta di Mattarella a Renzi sia "totalmente condivisibile. Vi lasciamo di seguito il post integrale scritto su Facebook dal presidente della Commissione lavoro alla Camera: