In italia si lavora di meno rispetto alle altre nazioni. Dal recente studio 'Cronometro lavorativo' è emerso che gli italiani passano meno ore in fabbrica o in ufficio rispetto a chi vive in altre nazioni. In soldoni, prima di andare in pensione, gli abitanti del Belpaese lavorano poco rispetto alla media europea. Lo studio ha esaminato attentamente sia i dati Istat che Eurostat. Secondo informazioni provenienti dall'Istat, in Italia, nel 2016, è stato accertato il minore aumento retributivo dal 1982.

In Svezia si lavora tanto

Gli italiani, prima di congedarsi definitivamente dal Lavoro, non passano molto tempo in ufficio o in azienda: 30,7 anni contro una media europea di 35,4 anni. La vita lavorativa italiana, dunque, è quella più breve; quella più lunga, invece, è quella svedese. In Svezia si lavora mediamente 41,2 anni prima di andare in pensione. Dalla ricerca 'Cronometro lavorativo' è emerso un dato particolare: lavorare maggiormente durante la settimana fa accorciare la vita lavorativa.

Tornando alla situazione italiana, bisogna sottolineare che le regioni dove si lavora di più sono Valle d'Aosta e Piemonte: 37,5 ore nel 2015. Generalmente, sono gli uomini a lavorare maggiormente in ufficio o in fabbrica, anche se, nel 2015, c'era stata una lieve impennata del numero delle ore trascorse dalle donne in ufficio.

Chi lavora di più in Italia?

Chi sono le persone che, in Italia, lavorano di più?

I manager e i soggetti che operano nei settori dell'agricoltura e della pesca. Chi lavora di meno, invece, non ha solitamente una qualifica specifica. Passano gli anni, il contesto socio-economico cambia, ma il vecchio luogo comune degli italiani fannulloni resta. Peccato. In Italia ci sono giovani e adulti che vorrebbero tanto lavorare ma il sistema offre loro poche opportunità di mettersi in gioco.

Gli italiani emulerebbero il 'trend politico'

In Italia si lavora meno rispetto alla media europea. Vero. L'assunto, a quanto pare, vale anche per i politici. L'anno scorso, l'ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano aveva espressa la sua indignazione per l'indolenza di molti parlamentari italiani.

Segui la pagina Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!