Il cantiere della pensione anticipata si è riaperto con il nuovo incontro tra Sindacati e Governo avvenuto ieri pomeriggio, vediamo subito quali sono le ultime novità di oggi 22 febbraio, le parole di Poletti a margine del primo importante incontro e quali saranno le prossime date in calendario per continuare il dibattito sulla pensione anticipata e su quella dei lavoratori precoci e delle altre categorie che attendono cambiamenti all'attuale sistema pensionistico.

Ultime notizie Pensione anticipata 2017: parla Poletti dopo l' incontro con i sindacati

Dopo il verbale d'intesa sulle modifiche alle Pensioni anticipate siglato il 28 settembre scorso, è ripreso il confronto tra Poletti e i sindacati CGIL CISL e UIL per dare il via alla seconda fase del confronto sulla previdenza.

Pubblicità

Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, ieri sera a margine dell'incontro ha parlato alla stampa ribadendo che "Abbiamo predisposto un piano di lavoro condiviso per affrontare tutte le problematicità a partire dalla previdenza". Adesso non resta che attendere i prossimi appuntamenti che sono già stati fissati in calendario. Il 1 marzo ci si ritroverà per un tavolo sui decreti attuativi relativi alla Ape social e volontaria, mentre il 23 marzo un nuovo incontro servirà per discutere della fase 2 e degli altri temi come la governance dell'INPS e dell'INAIl e delle politiche su ammortizzatori sociali, voucher e lavoro.

Pensioni precoci, ultime novità: a MI Manda Rai 3 nuova richiesta di pensione anticipata

Mentre in questi giorni si discute tra Sindacati e Governo, i lavoratori precoci continuano a chiedere quota 41 per tutti a gran voce. Sulla pagina facebook della nota trasmissione Mi Manda Rai 3 è stato inserito uno spezzone con il video di un lavoratore precoce appartenente al gruppo facebook "lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti" che ha ribadito ancora una volta le richieste di questa categoria: "Chiediamo che dopo 41 anni di lavoro chiunque possa andare in pensione, indipendentemente da quanto ha cominciato".

Pubblicità

Il lavoratore ha ribadito poi come la quota 41 sia per ora riservata solo a pochissime categorie di persone e che la platea va ampliata. Per chi si è perso il video eccolo qui di seguito e vi ricordiamo che se volete restare aggiornati con le ultime novità su Precoci e pensioni anticipate potete cliccare segui in alto.