Dai decreti attuativi al confronto sulla seconda fase della riforma Pensioni fino al buco nei conti dell'Istituto nazionale per la previdenza sociale attualmente presieduto da Tito Boeri. Si arricchisce sempre di più e di nuovi elementi il dibattito politico e sindacale sulla questione previdenziale. In attesa del nuovo tavolo di confronto tra l'esecutivo e le parti sociali sulla riforma pensioni si fa sentire sul tema la voce del Movimento 5 stelle che in questi anni ha chiesto l'aumento delle pensioni minime, il taglio delle pensioni d'oro, la rivisitazione della legge Fornero per introdurre nuovi elementi di flessibilità in uscita dal lavoro verso la pensione anticipata.

M5s, Di Maio: buco Inps si chiama pensioni d'oro

"Certo che all'Inps c'è un buco", ha detto il parlamentare pentastellato Luigi Di Maio, vice presidente della Camera e componente del direttorio M5s, tra i papabili candidati alla presidenza del consiglio dei ministri alle prossime elezioni politiche. "Se noi abbiamo una piccola fetta di pensionati italiani che ci assorbe dodici miliardi di euro di pensioni d'oro senza averle mai maturate - ha detto Di Maio è logico che c'è un buco nell'Inps, un buco che si chiama - ha sottolineato rievocando la battaglia grillina - pensioni d'oro".

La riduzione dei trattamenti pensionistici elevati e l'aumento delle pensioni minime tra le proposte formulate in questi anni dai parlamentari grillini nel corso degli esami delle tre leggi di Bilancio del 2015, 2016, 2017. Del capitolo pensioni il parlamentare del Movimento 5 stelle ha parlato oggi con i cronisti all'Aquila al termine della cerimonia di consegna di una turbina per spalare la neve acquistata con i tagli alle indennità dei consiglieri regionali pentastellati abruzzesi e donata alla Protezione civile della regione Abruzzo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

'Combatteremo per riequilibrare sistema pensionistico'

"Se non mettiamo mano a queste pensioni - ha detto il vice presidente dell'assemblea parlamentare di Montecitorio - continuiamo a creare squilibrio nel sistema contributivo". A chiedere con forza la modifica del sistema contributivo in questi giorni il leader della Cisl Annamaria Furlan, nel frattempo il presidente della commissione Bilancio della Camera, Francesco Boccia (Pd), ha spiegato che, sulla base della situazione economica e finanziaria attuale, sarebbe possibile "aggiustare la legge Fornero".

"E non e' solo una questione di combattere la casta, qui - ha sottolineato Di Maio secondo quanto riporta l'Ansa - stiamo parlando del futuro di ragazzi che hanno 30 anni come me, di venti anni come tanti ce ne sono in Italia". Decisamente a rischio il futuro previdenziale dei giovani d'oggi se non interverranno modifiche significative al sistema pensionistico. "Quando penso alla pensione - ha sottolineato il parlamentare grillino - molto spesso la vedo come un miraggio.

Per me - ha proseguito - non esiste la pensione per la mia generazione". Sul fronte delle pensioni, per una maggiore equità e flessibilità, prosegue la battaglia del Movimento 5 stelle: "Dobbiamo combattere - ha sottolineato Di Maio - per riequilibrare il sistema".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto