Continua il serrato confronto tra sindacati e MIUR sulle problematiche del personale Ata. A riferirlo è la CGIL scuola in un comunicato pubblicato sul proprio sito dal quale si evince che il tema dell'aggiornamento delle graduatorie di istituto del personale Ata è stato toccato, ma è rimasto sullo sfondo, i temi all'ordine del giorno riguardavano, infatti, le problematiche del SIDI, le posizioni economiche e le indennità dei DSGA.

I sindacati si sono limitati a sollecitare la pubblicazione del decreto per la proroga delle graduatorie d’Istituto ATA 2014-17 che il MIUR si era già impegnato ad emanare nell'incontro del 22 novembre di cui vi avevamo riferito in altro articolo. Date le molte perplessità e i dubbi dei nuovi aspiranti ATA, vogliamo fornirvi informazioni dettagliate sul da farsi nelle more della pubblicazione delle graduatorie provvisorie.

Quando si potranno scegliere le 30 scuole?

È senz'altro una delle domande più frequenti dell'anno degli aspiranti ad un contratto di supplenza per la sostituzione del personale Ata. La stampa specializzata ha già fatto diverse ipotesi sulla data per la presentazione del famigerato modello D3 per la scelta delle 30 scuole. La Gilda degli insegnanti di Forlì - Cesena e Rimini aveva diffuso un'anticipazione sulla data del 13 novembre, poi smentita dai fatti.

In altro articolo vi avevamo anticipato che, molto verosimilmente si sarebbe dovuto attendere la riunione del 1° dicembre tra Miur e sindacati per avere notizie più certe sull'uscita del modello D3. La circolare della Ragioneria Generale dello Stato, che ha bocciato l'apposizione della clausola 'fino all'avente diritto' sui contratti del personale a tempo indeterminato, ha però reso urgente un intervento risolutivo del Miur sollecitato dai sindacati ad un'anticipazione dell'incontro del 1 dicembre al 22 novembre.

All'esito di tale incontro si è appreso che, per uscire dall'impasse, al fine di tutelare la continuità e tenuto conto della mole di domande da valutare, il MIUR s'impegnava a trasformare i contratti fino all'avente diritto in contratti al 30 giugno con la conseguente proroga delle graduatorie del triennio 2014-2017 di un ulteriore anno. La data del primo dicembre non può più quindi considerarsi come significativa e, di certo, non sarà, come equivocato da alcuni, il giorno a partire dal quale si potranno scegliere le trenta scuole.

Di certo tale termine iniziale non sembra affatto imminente considerato che il tema non è stato neppure affrontato nell'ultima riunione tra MIUR e Sindacati del 29 novembre. Per avere notizie ufficiali è sufficiente collegarsi all'apposito portale del MIUR dedicato all'aggiornamento delle graduatorie di Istituto all'indirizzo http://www.istruzione.it/graduatoriedistituto_ata/index.shtml.

Nell'ultima notizia pubblicata su tale portale lo scorso 28 ottobre si annuncia che, in previsione della prossima apertura della istanza per la presentazione del modello D3 di scelta delle trenta scuole, per ridurre i disagi all'utenza derivanti allo smarrimento delle credenziali di accesso (username e password) al servizio Istanze OnLine saranno revocate tutte le utenze che non sono state utilizzate dopo il 1 novembre 2015.

Il MIUR invita pertanto tutti gli utenti che non accedono ad istanze online dal 1 novembre 2015 ad effettuare un accesso entro le ore 24:00 del prossimo 11 dicembre. Dopo la revoca gli utenti potranno effettuare una nuova registrazione a partire dal prossimo 13 dicembre conservando tutta la documentazione presente nel proprio archivio personale. Si ritiene quindi alquanto improbabile che prima di tale data si proceda all'apertura dell'area per la presentazione del modello D3.

Come posso scegliere le 30 scuole per massimizzare la possibilità di ottenere un incarico?

Molti degli aspiranti agli incarichi a tempo determinato del personale ATA si chiedono anche come possano essere massimizzate le possibilità di ottenere un incarico nella scelta delle 30 sedi. Per quanti invece volessero già cominciare ad elaborare un'ipotesi di modello D3 prima che il MIUR apra l'apposita area è possibile verificare le possibili sedi da scegliere accedendo all'apposita funzione MIUR riportante le sedi esprimibili ai fini dell'inclusione nelle graduatorie d'istituto all'indirizzo:

https://www.trampi.istruzione.it/vseata/action/promptSelectProvincia.do?pk_vid=b42ba2970a6bca011510672264341f95

Come posso visualizzare lo stato della mia domanda?

Il percorso previsto su istanze online per la visualizzazione della propria istanza non è dei più agevoli ed intuitivi, sicchè molti dei nuovi candidati incontrano delle difficoltà a verificare lo stato della propria domanda. Per chi avesse ancora delle difficoltà basta seguire questi semplici passaggi. Dopo essere entrati, con le proprie credenziali, su istanze online, occorre accedere nel menu in alto a sinistra denominato altri servizi e scegliere 'graduatorie d'istituto personale ata', infine selezionare fascia ed anno di riferimento. Qualora il sistema riportasse il diagnostico che per quell'anno non risulta associata alcuna domanda al codice fiscale niente paura, probabilmente anche la vostra istanza sarà tra le circa 800.000 domande ancora da valutare di cui il Miur riferiva ai sindacati nell'incontro del 22 novembre scorso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto