Le ultime novità sulle pensioni anticipate e sui precoci si basano ancora sul tema dell'aspettativa di vita. Nella giornata di ieri il presidente dell'INPS Tito Boeri ha detto la sua sull'adeguamento pensionistico rispetto all'innalzamento della speranza di vita, schierandosi apertamente contro la possibilità di bloccare l'aumento a 67 anni per l'età minima previsto per il 2019. Pochi istanti fa, nella mattinata di oggi 16 novembre 2017 è stato Davide Baruffi, parlamentare del PD presso la camera dei Deputati e componente della XI commissione permanente sul Lavoro a rispondere duramente a Boeri.

Pensioni anticipate ultime notizie oggi 16 novembre: le parole di Boeri su ADV

Tito Boeri ieri ha dichiarato "Se si rompe il meccanismo che lega l'adeguamento dell'età pensionabile alla speranza di vita si rischia di avere una spesa aggiuntiva per le Pensioni da qui al 2040 di 140 mld" e ha poi rincarato la dose aggiungendo che "bisogna pensare di più ai bambini nel modo in cui si distribuisce la spesa sociale del paese", facendo eco alle parole della Fornero che vi abbiamo riportato ieri.

Ultime novità Pensione anticipata e Aspettativa di vita: la risposta di Baruffi

Prontamente è arrivata la risposta di Baruffi, come ci è stato segnalato sulla pagina facebook Ultime Pensioni. Ecco cosa ha scritto tramite il suo profilo il deputato del PD rispondendo a Tito Boeri:

"Anche oggi Tito Boeri spara a palle incatenate contro le ipotesi di revisione dell'aspettativa di vita per l'uscita pensionistica.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Parla di "blocco" generalizzato da qui al 2040 e paventa costi conseguenti per 140 miliardi. Ogni opinione è legittima e per tale va rispettata ma un paio di precisazioni sono necessarie: anzitutto nessuno ha chiesto il blocco generalizzato (?) dell'adeguamento all'aspettativa di vita da qui al 2040 (??); in secondo luogo, come verificato a più riprese in questi anni su numeri molto più piccoli (vedi salvaguardie o opzione donna), il margine di errore delle previsioni di Boeri è imbarazzante già su numeri piccoli e nel breve termine: non oso pensare su grandi numeri nei prossimi 20 anni.

Della bufala dell'interesse dei più giovani ad aumentare l'età pensionabile ho già scritto una settimana fa e a quello rimando.L'unica vera anomalia, a parte l'uso di numeri farlocchi per fare terrorismo, è che Boeri è presidente dell'Inps: usare quella carica istituzionale (pagata coi soldi dei lavoratori) per fare propanda politica è una cosa sbagliata".

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere e ricordatevi che potete esser aggiornati con tutte le ultime novità sulle pensioni cliccando segui in alto!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto