Da una parte il tavolo di confronto sulle Pensioni fra sindacati e governo, dall'altra le iniziative messe in campo dalle lavoratrici di Opzione Donna, che trovano l'appoggio di un politico di un certo valore, Stefano Fassina. Se la carta stampata e i mass media continuano a privilegiare il tema di discussione riguardante il blocco dell'aspettativa di vita, in rete si continua a giocare un altrettanto vitale partita che, numeri alla mano, interesserebbe molte più persone. Nello specifico, il riferimento va alla proroga di Opzione Donna, per la quale è necessaria la pubblicazione dei dati del contatore, che sarebbero dovuti essere resi noti dal Parlamento a fine settembre.

Di settimana in settimana la protesta si arricchisce di nuovi dettagli importanti.

'Eliminare le principali iniquità'

Fassina, uno dei principali esponenti del quarto polo della sinistra, ha definito "largamente inadeguate" le proposte presentate dal governo in queste ultime settimane al tavolo di confronto con i sindacati. L'ex onorevole del Partito democratico, oggi passato al gruppo SI-Sel-Pos (Sinistra Italia, Sinistra ecologia e libertà, Possibile), ha assunto l'impegno di proseguire nella proposta di emendamenti alla Legge di Bilancio per "eliminare le principali iniquità" dell'attuale sistema previdenziale, sottolineando la necessità della proroga del regime sperimentale studiato appositamente per le lavoratrici con 35 anni di contributi e meno di 60 anni di età.

Opzione Donna compare anche nel documento siglato da Cgil, Cisl e Uil e presentato al governo a settembre. In merito alla distanza che la Cgil sta mantenendo rispetto alle nuove proposte del governo, qualcuno ha parlato di una possibile sinergia fra Susanna Camusso e Mdp, uno dei principali partiti che costituiscono il quarto Polo, di cui fa parte anche Fassina. A questo proposito, non va dimenticato il sì delle lavoratrici ad un eventuale sciopero generale, possibilità paventata nei giorni scorsi da fonti sindacali.

Le prossime mosse delle lavoratrici

Proseguono nel frattempo le iniziative del gruppo Opzione Donna Proroga al 2018. L'amministratrice Giulia Molinaro ha invitato le utenti che abitano nella regione Toscana a presentarsi alla Leopolda di Firenze, il prossimo evento in programma questo fine settimana, a cui prenderanno parte diverse personalità di spicco del mondo della politica italiana. Nelle ultime ore, infine, è intervenuta Stefania Antonella Porcu, una delle utenti più attive, che ha lanciato la proposta di una mobilitazione sotto la sede dell'Inps a Roma.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!