anas, la Società di manutenzione autostradale, diventata di recente parte del gruppo Ferrovie dello Stato ha dato il via al piano di assunzioni triennale 2018 - 2020 che dovrebbe far entrare in azienda circa 100 mila nuovi profili professionali [VIDEO] in tutti i settori di competenza, compresi anche profili alla prima esperienza lavorativa o con nessuna particolare attitudine. Vediamo più nel dettaglio cosa prevede il nuovo programma.

La campagna di reclutamento

Se ci si collega alla pagina "Lavora con Noi" di Anas, si può vedere che tutte le candidature spontanee arrivate nel corso del 2017, come recita il comunicato, "sono state acquisite".

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Offerte di lavoro

In pratica, sono stati archiviati nel database aziendale i CV arrivati fino alla data del 10 dicembre 2017. Ciò significa due cose, fondamentalmente. Che, da una parte, se abbiamo inviato un CV entro quella data è necessario aggiornarlo o reinserirlo nuovamente richiedendo delle nuove credenziali di accesso, poiché le precedenti sono ormai scadute.

Dall'altra, in questo preciso momento non ci sono campagne di ingresso in corso. Comunque, Anas ha annunciato che nel corso del triennio suddetto dovrà effettuare notevoli investimenti, soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo della rete. Di conseguenza, dato che, a sentire i bene informati, si parla di circa 30 miliardi di euro, sarà necessario incrementare l'organigramma. Quindi, il consiglio è quello di accedere al web career dell'azienda ed inviare il proprio Curriculum Vitae attraverso una candidatura spontanea.

L'annuncio del mega - piano

A ufficializzare il futuro piano di reclutamento da parte di Anas è stato il suo amministratore delegato, Gianni Vittorio Armani durante il convegno Connectivity. Questi, ha anche spiegato che l'obiettivo del piano è quello di potenziare le risorse disponibili nei vari Cantieri della società controllata dal Ministero dell'Economia e sottoposta alla vigilanza del Ministero dei Trasporti.

Quindi, molto probabilmente la maggioranza delle figure ricercate saranno quelle tecniche. Queste, compresi gli operai generici, dovrebbero rappresentare circa il 50% dei profili ricercati. Il condizionale è d'obbligo in quanto non sono ancora state diffuse informazioni dettagliate circa le varie posizioni ricercate e i requisiti richiesti. Comunque, dato che Anas gestisce circa 20 mila chilometri di strade e autostrade e, al momento, conta su un totale di circa 6 mila dipendenti, ci sono tutti gli ingredienti per un'ulteriore crescita [VIDEO].