Con lo stipendio di giugno 2018 i dipendenti scolastici della Pubblica Amministrazione potranno finalmente avere, per la prima volta, l'aumento salariale che ormai da tanto tempo attendevano. L'importo dell'incremento previsto dal nuovo Contratto Collettivo lo si potrà conoscere già visualizzando il cedolino [VIDEO] che tra pochi giorni sarà caricato sul sito NoiPa e sarà poi esigibile il 22 giugno.

Data in cui sarà esigibile lo stipendio di giugno 2018

Così come è possibile leggere nell'infografica messa a disposizione da NoiPa sul suo portale, l'esigibilità ordinaria ricade sempre il giorno 23 del mese per tutti i dipendenti delle amministrazioni gestite dal sistema NoiPa tranne per coloro che appartengono al comparto Sanità per cui, invece, l’esigibilità è prevista qualche giorno dopo: il 27.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Scuola

Siccome nel mese di giugno 2018 il 23 cade di sabato, l'esigibilità sarà anticipata al giorno venerdì 22 per tutti coloro che sono interessati. Come di consueto la disponibilità del salario sarà erogata nell'intera giornata dalla banca presso cui ci si appoggia, quindi alcuni dipendenti scolastici potranno avere il proprio stipendio a disposizione al mattino e altri più tardi, in certi casi lo stipendio sarà prelevabile [VIDEO] dal proprio conto corrente postale o bancario anche il giorno dopo l'emissione, ma ciò dipende solo ed esclusivamente dai tempi di accreditamento del proprio istituto bancario.

Aumento salariale con lo stipendio di giugno 2018

Il cedolino di giugno visibile sul portale NoiPa sarà più ricco per i dipendenti scolastici della Pubblica Amministrazione dato che per la prima volta conterrà l'aumento salariale previsto dal nuovo Contratto Collettivo 2016-2018, firmato lo scorso 19 aprile. L'ammontare dell'aumento dello stipendio è variabile, in media sarà di circa 50 euro netti ma in alcuni casi, in base alla propria anzianità di servizio ed al proprio ruolo, potrà essere anche di 85 euro netti.

Brutte notizie invece per il personale del SSN, ovvero gli infermieri e i medici che lavorano negli ospedali pubblici, siccome il nuovo CCNL è stato firmato solamente lo scorso 21 maggio e nonostante le rassicurazioni di NoiPa difficilmente l'aumento dello stipendio sarà già erogato nel mese di giugno ma molto probabilmente si dovrà attendere ancora il mese di luglio 2018, sia per vederlo visibile sul proprio cedolino sia per renderlo esigibile.