Le ultime indiscrezioni apparse su Il Sole 24 Ore fanno ben sperare o forse rischiano di confondere ancor più le donne che attendono di comprendere in primis se davvero vi sarà una proroga dell’opzione donna, dato che non vi è ancora nessun decreto ufficiale, e soprattutto quali siano i requisiti e i tempi entro cui maturarli.

Opzione donna, la proroga ci sarà ed entro quando?

L’articolo de Il Sole 24 ore cita tutte le vie d’uscita per poter accedere alla pensione dal 2019: la pensione di vecchiaia, la pensione anticipata in base alla legge Fornero, i lavori usuranti, i lavoratori precoci, lavori gravosi, quota 100 per i dipendenti privati, quota 100 per i dipendenti pubblici, opzione donna e l'ape aziendale e sociale e infine il cumulo dei contributi.

Chiaro che alle lavoratrici l’ottava possibilità di uscita, così come menzionata dal famoso quotidiano, non poteva non saltare all'occhio, creando, anche tra le iscritte al gruppo Facebook 'Opzione donna-le escluse' fermento ed agitazione, ma anche speranza, data la fonte rilevante. Qui si menziona infatti non solo uno sconto per le donne con 2 figli che opteranno per quota 100, ma anche della proroga dell'opzione donna, inserita nel pacchetto allo studio del Governo, fino al 2021.

Proposta che andrebbe ben oltre le aspettative emerse dall'incontro di ottobre con le referenti dei gruppi 'Opzione donna proroga al 2018' e 'Movimento Opzione donna', che avevano dato la notizia di una possibile maturazione dei requisiti: 35 anni contributivi e 58 di età anagrafica per le dipendenti e 59 per le autonome, da maturare entro il 31/12/2018. L'articolo de Il Sole 24 ore solleva ulteriori dubbi tra le escluse che hanno creato un nuovo gruppo nella speranza che quantomeno venga estesa la possibilità di maturare (dato l’incremento di un anno anagrafico in più rispetto alla precedente normativa) i requisiti entro il 31/12/2019 e non entro fine 2018.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Proroga opzione donna al 2021: Il Sole 24 Ore alimenta le speranze, ma non ci sono conferme

Allo studio del Governo - dice Il Sole 24 Ore - vi è la proroga fino al 2021 di “opzione donna”: occorreranno 58 anni di età e 35 di contributi per le dipendenti e 59 se lavoratrici autonome. Queste avranno una pensione ricalcolata con il contributivo e avranno una decorrenza posticipata di 12 mesi (18 per le autonome).

Ma i 7 mesi di aspettativa di vita sono già conteggiati nell'anno aggiunto o no? Questo si chiedono moltissime lavoratrici. Il termine ultimo è da intendersi il 31/12/2019 come annunciato in precedenza o il 2021 come riportato da Il Sole 24 ore? Orietta Armiliato, amministratrice del 'Comitato opzione donna social', più prudente, nel diffondere la news del Sole 24 Ore scrive nell'incipit (dato che si parla anche dello stop dell’aspettativa di vita dal 2019 per le pensioni anticipate): “Leggiamo, tenendo presente che non c’è stato nessun parlamentare che, interrogato sulla questione sia dell'Adv sia dei termini di estensione dell’istituto (2019/20/21), abbia confermato quanto riportato nell'articolo”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto