Domenica 9 dicembre entrerà in vigore il nuovo e discusso orario invernale Trenord. La società, costituita da Trenitalia e da FNM SpA, gestisce in Lombardia 50 direttrici: 18 di queste saranno interessate dai cambiamenti previsti dal nuovo orario e, secondo le associazioni di categoria, i primi giorni saranno particolarmente difficili [VIDEO]. I pendolari, infatti, non sono entusiasti delle variazioni inserite. Inoltre, a complicare le cose ci sarà anche lo sciopero che interesserà la giornata di domenica, proprio la prima col nuovo orario in vigore.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Politica

Sciopero Trenord di domenica 9 docembre, bus sostitutivi si varie tratte col nuovo orario

Il primo giorno del nuovo orario Trenord coinciderà con lo sciopero di 23 ore indetto dall'organizzazione sindacale CUB Trasporti: niente treni dalle 3 di domenica 9 dicembre fino alle 2 di lunedì e nessuna fascia di garanzia.

Poi, il 10 dicembre, i circa 700 mila pendolari lombardi si ritroveranno a fare i conti con il nuovo orario invernale. E se 32 direttrici non sono state toccate, 12 direttrici (concentrate soprattutto nel sud della Lombardia) vedranno l'introduzione di bus sostitutivi, che - secondo Trenord - coinvolgeranno circa 7mila persone (l'1% dei pendolari, quindi).

I bus, come hanno spiegato il Ceo Cinzia Farisè, prenderanno il posto di quei convogli a "bassa frequentazione" (ossia con meno di 50 passeggeri). In questa maniera, si rafforzeranno le direttrici più frequentate che, per via di treni troppo corti, sono spesso in sofferenza.

Dal 9 dicembre, quindi, su alcune linee i convogli saranno sostituiti totalmente (come accadrà, ad esempio, tra Seregno e Carnate) o parzialmente dagli autobus. Le tratte interessate saranno le seguenti:

  • Bellinzona-Luino-Gallarate-Milano: i bus prenderanno il posto dei treni 20327 (in partenza da Luino per Gallarate alle ore 21:44) e 20328 (in partenza da Milano Porta Garibaldi per Luino alle ore 22:36)
  • Milano-Lecco-Sondrio-Tirano: sebbene le 32 corse giornaliere da e per milano non subiranno variazioni (eccezion fatta per il treno 2585 in partenza da Sondrio alle 21.22 per Milano Centrale) che sarà cancellato, i treni in partenza da Sondrio per Lecco [VIDEO] delle ore 8.47, 10.47 e 17.47 saranno sostituti da bus che raggiungeranno Colico (da qui, poi sarà possibile proseguire in treno per Lecco). Anche il treno delle 10.24 da Tirano a Sondrio sarà sostituito da bus
  • Edolo-Iseo-Brescia: i treni con arrivo e partenza a Iseo-Bornato-Rovato saranno sostituiti da autobus. I convogli con origine e destinazione Brescia, invece non subiranno variazioni
  • Brescia-Piadena-Parma: dalla stazione di Brescia per Piadena non circoleranno più i treni con partenza alle ore 10:50, 13:50 e 20:50 (che saranno sostituiti con autobus in partenza alle ore 10:07, 13:24 e 20:07), da Piadena verso Brescia invece, saranno cancellati i treni con partenza alle ore 10:57, 13:57 e 20:57 (sostituiti con bus in partenza alle ore 11:02, 14:02 e 21:02). Il treno da Parma a Brescia delle ore 5:32 sarà, infine, sostituito da un bus che partirà da Piadena alle 5:50
  • Milano-Codogno-Cremona-Mantova: tra Cremona e Codogno 11 treni saranno sostituiti da autobus, mentre tra Cremona e Mantova i pullman prenderanno il posto di 18 treni. I treni "RE", inoltre, effettueranno le fermate aggiuntive di Bozzolo, Marcaria e Castellucchio
  • Brescia-Cremona: i bus prenderanno il posto dei treni 5339 (in partenza da Brescia alle 05:36), 5368 (in partenza da Cremona alle ore 20:24) e 5369 (in partenza da Brescia alle 21:40)
  • Pavia-Mortara-Vercelli: nei giorni feriali 20 corse saranno effettuate su treno, mentre 10 su autobus sostitutivi. Nello specifico, saranno interessati i convogli in partenza da Vercelli per Pavia con partenza alle ore 5, 9, 13, 14 e 20 esatte. Da Pavia i i treni con partenza alle ore 7:38, 8:38, 10:38, 19:38 e 20:38 saranno sostituiti con degli autobus con partenza alle ore 6:57, 8:38. 10:38, 19:38 e 20:38
  • Pavia-Codogno: dalla stazione di Codogno i bus partiranno alle ore 5:23, 8:27, 16:27 e 20:42 e andranno a sostituire i treni delle ore 5:42, 8:42, 16:42 e 20:42; da Pavia i treni in partenza alle 6:52, 9:05, 15:05 e 21:05 saranno sostituiti da bus
  • Alessandria-Pavia. I treni con partenza da Pavia ed aventi come destinazione Alessandria delle ore 7:05, 8:05, 11:05 e 20:05 verranno sostituiti da dei bus in partenza alle ore 6:30, 7:30, 11:05 e 20:05. I treni in partenza alle ore 11:40, 12:40, 18:40 e 19:40 da Alessandria con destinazione Pavia invece saranno sostituiti da bus che partiranno alle ore 11:05, 12:05, 18:40 e 19:40.
  • Milano-Lodi-Piacenza: i treni 20438 (in partenza da Piacenza alle ore 22:09 per Milano Greco Pirelli) e 20439 (in partenza da Milano Greco Pirelli alle ore 23:10 per Piacenza) saranno sostituiti da bus, mentre il treno 20401 delle ore 23:20 (da Milano Greco Pirelli) terminerà il viaggio nella stazione di Piacenza
  • Stradella-Pavia-Milano e Voghera-Piacenza: il treno 3973 con partenza da Milano Lambrate alle ore 19:32 e destinazione Voghera effettuerà le fermate aggiuntive di Pontecurone e Pizzale Villalunga; i treni in partenza da Pavia alle ore 7:12 e 13:03 con destinazione Voghera saranno sostituiti da bus. Infine, non saranno più in servizio i treni in partenza da Milano Greco Pirelli con destinazione Piacenza delle ore 16:46 e 17:46 ed il treno delle ore 19:37 da Lambrate per Voghera

Prevista una nuova periodicità del servizio e limitazioni di tragitto

Il nuovo orario prevede, per 18 linee, una nuova periodicità del servizio e limitazioni di tragitto.

Nel dettaglio, vi saranno modifiche significative sulle seguenti tratte:

  • Mariano Comense-Milano passante-Rogoredo: il treno che da Palazzolo Milanese porta a Milano Cadorna (il 12918 delle ore 7:39) sarà attivo solo durante il periodo scolastico. Il treno 715 in partenza alle 6:53 da Milano Cadorna terminerà la corsa a Mariano Comense (e non più a Camnago), mentre il treno 12615 (che parte da Milano Cadorna alle 7:08) arriverà fino a Camnago ( mentre prima terminava la corsa a Mariano Comense)
  • Novara-Milano passante-Treviglio: il treno delle 22:48 in partenza da Novara (il 10693) concluderà la sua corsa nella stazione di Milano Porta Garibaldi (dove giungerà alle ore 23:36). Chi deve proseguire il viaggio potrà utilizzare il convoglio 23091 in partenza alle ore 23:51 da Milano Porta Garibaldi Sotterranea
  • Saronno-Milano passante-Lodi: nei giorni festivi l'inizio e la fine corsa non sarà a Saronno, ma a Milano Bovisa. Durante le giornate festive, dunque, il collegamento con la città di Saronno sarà assicurato dalle corse "S3" Milano Cadorna - Milano Bovisa - Saronno ( in partenza ogni 30 minuti)
  • Milano-Como-Chiasso: domenica e festivi è previsto un treno ogni 60 minuti. I treni per Monza 25088 (attualmente in partenza da Milano Porta Garibaldi alle 23:39) e 25092 (attualmente in partenza da Milano Porta Garibaldi alle 00:39) partiranno dalla stazione di Milano Centrale. Invece, il treno 25089 per Milano P.ta Garibaldi, in partenza da Monza 00:09, arriverà a Milano Centrale
  • Saronno-Seregno-Milano-Albairate: da lunedì a sabato, dalle ore 9 alle ore 12, sulla linea Saronno - Milano Greco Pirelli vi sarà un treno ogni ora, mentre tra Milano Greco Pirelli e Albairate circolerà sempre uno treno ogni 30 minuti (il servizio, comunque, subirà una riduzione nei festivi, dopo le ore 21). Inoltre, i convogli non si fermeranno più aCeriano Laghetto-Groane e a Cesano Maderno-Groane
  • Porto Ceresio-Varese-Gallarate-Milano: il treno 5326 (in partenza da Milano Porta Garibaldi alle ore 18:02 ), il treno 5330 (in partenza da Milano Porta Garibaldi alle ore 19:02), il treno 5307 (in partenza da Varese alle ore 08:06) non circoleranno più il sabato e nei festivi
  • S8 Lecco-Carnate-Porta Garibaldi: il treno notturno 10894 (che da Milano Centrale parte alle 23:52 per Lecco) dal 9 dicembre non sarà più in servizio

Tutte le informazioni relative al nuovo orario invernali sono disponibili sul sito ufficiale di Trenord e sull'App Trenord.

Inoltre, nelle stazioni più interessate dai nuovi provvedimenti, pendolari e viaggiatori, potranno trovare dei presidi straordinari organizzati dalla stessa Trenord ed addetti all'informazione e all'assistenza.