Le ultime novità sulle Pensioni ad oggi 7 marzo 2019 vedono emergere nuovi dati in merito al numero di richieste d'accesso anticipato alla pensione tramite la quota 100. Nel frattempo dall'Ufficio Parlamentare di Bilancio arrivano le stime riguardanti i prepensionamenti che si concretizzeranno nel triennio di sperimentazione, mentre dal Ministro del Lavoro Luigi Di Maio emerge soddisfazione per la partenza delle domande di accesso al reddito e alle pensioni di cittadinanza. Infine, dai Comitati degli esodati si evidenzia un nuovo presidio che si terrà nella giornata di oggi a Roma per la salvaguardia degli ultimi 6mila esclusi.

Pensioni anticipate, la quota 100 supera le 80mila domande

I nuovi aggiornamenti in arrivo dall'Inps riguardo alle richieste di pensionamento anticipato tramite la quota 100 continuano a registrare la crescita delle domande inoltrate dai lavoratori. "Attualmente sono pervenute più di 80.000 domande per il pensionamento con Q100. Si tratta di un trend in linea con le nostre previsioni", ha spiegato la Direttrice generale dell'Inps Gabriella Di Michele durante il proprio intervento presso la Camera dei Deputati.

Dall'Istituto pubblico di previdenza si evidenzia l'ipotesi di un picco di richieste nel prossimo mese di agosto - settembre, visto che si accumuleranno gli assegni della PA e della scuola. I dati fanno anche emergere che il profilo prevalente di coloro che chiedono di accedere alla quota 100 è rappresentato da uomini con lavoro dipendente pubblico e residenti nel sud Italia, mentre l'età risulta compresa tra i 63 ed i 65 anni. La maggior parte delle pratiche sono state inoltrate tramite i patronati.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Pensioni

Le stime dell'UPB: con Q100 nel 2019 ci saranno 314mila assegni in più

Dalla relazione tecnica dell'Ufficio Parlamentare di Bilancio prendono forma le stime riguardanti gli assegni in più che verranno liquidati nel corso dell'anno tramite la quota 100. A tal proposito, Alberto Zanardi (Membro del Consiglio dell'UPB) spiega che "la maggiore spesa lorda prevista è di 4 miliardi nel 2019, aumenta via via che entra a regime la misura fino a 8,6 miliardi al 2021 e poi comincia a ridursi fino a 1,4 miliardi al 2028.

Il take-up, cioè l'adesione, è quella prevista dalla relazione tecnica". L'economista evidenzia inoltre che al momento le stime si basano sul fatto che la nuova opzione di quiescenza sia stata avviata in senso sperimentale per i prossimi tre anni.

Di Maio (M5S) su redditi e pensioni di cittadinanza: 'Promessa mantenuta'

Il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio esprime soddisfazione per l'apertura alla ricezione delle prime pratiche di accesso al reddito e alle pensioni di cittadinanza da parte dell'Inps.

L'esponente pentastellato ha infatti ricordato durante un'intervista rilasciata per RTL 102,5 che "oggi manteniamo una promessa: lo Stato si occupa degli invisibili, di persone meravigliose ma sfortunate che sono state alla periferia di questo Paese e dei temi politici" perché "da oggi 5 milioni di persone, potenzialmente, potranno accedere al reddito di cittadinanza". Infine, il Vice Premier ha ricordato che ad aprile verranno erogati tanto il reddito quanto le pensioni di cittadinanza.

Ardizio (Comitati Esodati): 'Nuovo presidio con CONUP il 7 marzo'

Nella giornata di oggi giovedì 7 marzo dalle ore 10.30 alle ore 13.00 avrà luogo in Piazza Montecitorio un nuovo presidio di pensionati CONUP assieme a lavoratori e Comitati esodati.

Lo rende noto il Coordinatore dei Comitati Claudio Ardizio. L'iniziativa è contro alcuni aspetti della Manovra appena approvata, mentre per quanto concerne il mancato accesso alla pensione "i Comitati degli esodati chiedono una soluzione definitiva per gli ultimi 6.000 esodati esclusi".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto