Nel mese di marzo ci sono già stati numerosi scioperi. Ad essere particolarmente coinvolto è stato fin qui il settore dei trasporti. Le proteste sindacali proseguiranno anche nella seconda decade, con una data in particolare da segnare in rosso sul calendario, ovvero quella di lunedì 25 marzo 2019. Ad incrociare le braccia saranno i lavoratori del comparto aereo, con una mobilitazione a livello nazionale che avrà la durata di 4 ore. Lo stop si terrà dalle ore 10:00 alle 14:00 e coinvolgerà diverse categorie.

Pubblicità

In primo piano c'è il personale navigante della compagnia aerea Alitalia. I sindacati promotori di questo sciopero sono Anpac, Anpav, Anp, Cub Trasporti, Filt-Cgil, Uilt-Uil e Ugl-Ta. Alla base di questo sciopero c'è la mancanza di risorse adeguate per il fondo di solidarietà, ma anche la questione legata all'assenza di un'efficace legislazione nazionale in supporto del settore aereo. La mancanza di direttive non ha fatto altro che determinare la crisi aziendale, nonché mettere a rischio l'occupazione dei lavoratori.

La situazione in Alitalia non è certo delle migliori, perciò si è deciso di alzare la voce con questa protesta.

Da segnalare anche lo stop di 24 ore da parte del personale navigante di Air Italy, ma la criticità della giornata sarà ulteriormente accentuata dalle agitazioni di altre categorie, come ad esempio i controllori di volo. Ad incrociare le braccia, infatti, saranno anche i lavoratori di ENAV su tutto il territorio nazionale, nonché i dipendenti di società o compagnie del comparto aereo. Per tutta la durata dello sciopero potrebbero verificarsi disagi dovuti a cancellazioni o ritardi.

Pubblicità

Si consiglia di informarsi sullo stato del proprio volo prima di mettersi in viaggio. In attesa di aggiornamenti sulla protesta prevista per fine mese, il Ministero dei Trasporti ha comunicato già le date delle prossime astensioni dal lavoro, tra le quali ce ne saranno altre che riguarderanno ancora una volta il trasporto aereo.

Sciopero aerei anche ad aprile e maggio

I disagi proseguiranno anche il mese prossimo. Ad esempio, in data sabato 13 aprile 2019 si segnalano alcune agitazioni sindacali.

Presso gli aeroporti di Milano Malpensa e Linate si osserverà uno stop di 24 ore che interesserà i dipendenti di Airport Handling e Aviapartner Handling. A proclamarlo è stato Cub Trasporti, che ha annunciato anche la protesta del personale di Alpina Service presso l'aeroporto di Verona nella medesima giornata. Anche in questo caso l'astensione durerà 24 ore.

Spostandoci a venerdì 3 maggio 2019, invece, sarà tutto il settore aereo a scioperare. Lo stop indetto da Fast-Confsal si protrarrà per 4 ore (12:00-16:00).

Pubblicità

Al momento non ci sono altre mobilitazioni da segnalare, ma con il trascorrere delle settimane potrebbero aggiungersene delle altre.