La possibilità di presentare domanda di mobilità da parte del personale docente si è chiusa il 5 aprile scorso. Dopo averla inoltrata sul portale Istanze Online, nel giro di pochi minuti, ciascun interessato ha ricevuto all'indirizzo email indicato, un messaggio di conferma di corretto inoltro. Ciò è verificabile anche alla voce "archivio" del portale stesso.

Come capire però se è già avvenuta o meno la convalida da parte dell’Usp competente?

Dove verificare l’avvenuta convalida

La domanda di mobilità, una volta inviata, segue uno specifico iter. Il primo step dopo l’inoltro è rappresentato dalla convalida dell’Ufficio Scolastico Provinciale, che verifica la regolarità della domanda stessa, il punteggio spettante ed eventualmente segnala le mancanze riscontrate.

Ma dove accertarsi dell’avvenuta convalida? Come specificato nel messaggio di corretto invio della domanda, ciascun insegnante interessato riceverà anche un’email dove verrà notificata la convalida, e la conseguente validazione del punteggio.

Non è però l'unico modo per accertarsene. Lo stato di avanzamento della domanda stessa può essere controllato anche tramite il portale Istanze Online.

Si accede, come al solito, tramite le proprie credenziali; dopodiché si va alla sezione “altri servizi”, e di lì si scorre fino ad arrivare alla voce “mobilità in organico di diritto”. Cliccando su "avanti" comparirà la propria domanda di trasferimento, dove poter scegliere se visualizzare l'intero documento, il punteggio di base sulla base delle dichiarazioni effettuate o l'iter della domanda.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Nel visionare l'iter della domanda sarà possibile verificare a che punto si trova la domanda stessa e se è già stata convalidata o meno da parte dell'Usp competente.

Quando la domanda di mobilità sarà convalidata

A quanto si legge, alcuni Usp hanno già convalidato la domanda di mobilità ad alcuni richiedenti, e questo a prescindere dal giorno dell’invio. Va comunque precisato che non esistono tempistiche precise entro cui debba giungere questa convalida, dal momento che l'iter di ogni Ufficio Scolastico è a sé, dipendendo anche dalla mole di domande pervenute.

Di sicuro però l'attesa non si protrarrà oltre il 21 maggio 2019. L’anno scorso si era dovuto aspettare anche un mese dall’inoltro della domanda. Quest’anno si presume invece che i tempi siano più celeri ma non è possibile indicarli con certezza. Gli interessati non devono dunque allarmarsi qualora non sia ancora stata notificata la convalida.

Gli step successivi

Nel visionare l'iter della domanda di mobilità su Iol, il personale docente può già rendersi conto delle fasi successive alla convalida.

Quella immediatamente successiva è "l'elaborazione del movimento", vale a dire quando, una volta lavorate anche le domande cartacee di mobilità volontaria e condizionata, e una volta valutati gli eventuali ricorsi, tra metà maggio e metà giugno, oltre che le mobilità d'ufficio, si avrà la vera e propria elaborazione a sistema delle mobilità territoriali e professionali.

Infine ci sarà la pubblicazione dei trasferimenti, prevista per il 20 giugno, salvo eventuali posticipi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto