Resta alta l’attenzione sulla riforma delle Pensioni mentre parte il countdown che porterà alla nuova Manovra economica e finanziaria, la prima del governo giallo-rosso guidato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Con il nuovo esecutivo si è definitivamente allontanato il rischio di ricorrere all’esercizio provvisorio che avrebbe certamente messo a rischio le misure varate dal precedente governo giallo-verde come la Quota 100 e il reddito di cittadinanza. Entrambe misure simbolo del precedente governo che dovrebbero essere confermate anche se non sembrano escludersi modifiche.

Pensioni, il ministro dell’Economia assicura: Quota 100 andrà ad esaurimento

A proposito del reddito di cittadinanza e della Quota 100 il ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, ha assicurato che entrambe le misure verranno confermate con la legge di Bilancio 2020. In merito alla pensione anticipata a 62 anni con 38 anni contributi, però, il ministro ha spiegato che la misura non sarà resa strutturale ma che si andrà avanti con la sperimentazione fino ad esaurimento.

"In un quadro di risorse scarse – ha detto ieri il titolare del Mef - l'intervento sulle pensioni andava fatto in modo diverso, ma è sbagliato – ha aggiunto - modificare costantemente le regole del gioco in materia previdenziale”. Quindi al momento la misura previdenziale resta così com’è stata formulata dal governo giallo-verde. “Quota 100 – ha spiegato il ministro Gualtieri - ha una dura triennale e l'orientamento è lasciare che vada a esaurimento".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Resta da capire ancora se il nuovo governo, per quanto riguarda la riforma delle pensioni nel suo complesso, proseguirà nel solco tracciato dal precedente governo così come sulla Quota 100. Tra le risposte attese da migliaia di lavoratori, infatti, anche la Quota 41 per i lavoratori precoci e la proroga del regime sperimentale di Opzione donna.

Legge di Bilancio 2020: entro il 20 ottobre dovrà essere presentata in Parlamento

Il precedente esecutivo aveva alimentato al riguardo tante aspettative, ancora non si capisce l’orientamento del nuovo governo guidato dallo stesso presidente del Consiglio.

Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, invece, sembrano più probabili delle modifiche perché, anche secondo il ministro dell’Economia, è una misura che si può migliorare. Intanto il governo sta lavorando per rispettare i tempi dell’iter della legge di Bilancio. Entro e non oltre il 27 settembre dovrà essere presentata al Parlamento la Nota di aggiornamento al Def. Poi, entro il 15 ottobre, il Documento programmatico di bilancio dovrà essere sui tavoli dell’Eurogruppo e della commissione Ue.

Il ddl della manovra economica dovrà essere presentato al Parlamento entro il 20 ottobre. Dovrà concludersi definitivamente entro il 31 dicembre il percorso parlamentare della legge di Bilancio altrimenti di va in esercizio provvisorio, cosa che non intende fare il governo nato proprio per scongiurare questo rischio che tra l’altro avrebbe provocato l’aumento dell’Iva.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto