Tra i numerosi scioperi nel settore dei trasporti in programma nel mese corrente, avremo un’agitazione sindacale a Roma, che andrà a coinvolgere l’azienda ATAC. In data 24 febbraio 2020 si svolgerà una protesta del personale della durata di 24 ore, proclamata dalla sigla FAST-CONFSAL. Sarà un lunedì critico per i cittadini. Lo stop riguarderà le fasce orarie dalle 8.30 alle 17.00 e dalle 20.00 a fine servizio. Ad essere coinvolti saranno autobus, filobus, tram, metropolitane e treni delle linee ferroviarie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo.

I lavoratori avrebbero dovuto incrociare le braccia già qualche settimana fa, ma il Prefetto aveva costretto il sindacata a bloccare la protesta.

Qualche giorno fa c’è stato un nuovo incontro tra lavoratori e azienda, ma non si è arrivati ad alcun accordo. Per tale motivo è stato annunciato questo nuovo sciopero da parte di FAST-CONFSAL, che andrà a coinvolgere anche il personale addetto alle biglietterie e alla verifica dei titoli di viaggio.

Sciopererà anche il personale di COTRI, Roma TPL e consorziate

Oltre ad ATAC, saranno coinvolte anche altre aziende del trasporto pubblico locale. Ad incrociare le braccia, infatti, saranno anche i dipendenti di COTRI per 24 ore. In questo caso è stata la sigla USB Lavoro Privato a proclamare l’agitazione sindacale. Contemporaneamente, si fermeranno anche i dipendenti di Roma TPL e consorziate. Per quanto riguarda COTRAL, invece, non ci sarà alcun coinvolgimento nello sciopero del 24 febbraio 2020 e tutti gli autobus saranno regolarmente in servizio.

I disagi saranno attesi anche a Latina, dove a protestare sarà il personale di CSC Mobilità per 24 ore. Ad annunciare lo stop è stata la sigla UGL Autoferrotranvieri.

La stessa giornata vedrà andare in scena scioperi anche in altre città d’Italia. A Napoli, per esempio, si fermerà per 4 ore (18.00-22.00) il personale di bordo delle linee ferroviarie vesuviane di EAV, mentre a Messina avremo lo stop di 24 ore a partire dalle ore 21.00 da parte dei lavoratori di BLUJET operanti sullo stretto.

Possibili disagi aerei il 25 febbraio

Una volta archiviate tutte queste proteste, avremo altri disagi, ma nel comparto aereo, nella giornata del 25 febbraio 2020. Si preannuncerà caos per chi dovrà mettersi in viaggio, con l’agitazione sindacale a livello nazionale dei controllori di volo di ENAV. Lo sciopero durerà 24 ore. Contemporaneamente ci attenderà anche la protesta del personale dipendente di aziende e vettori dell’intero comparto aereo, tra cui quella che coinvolgerà piloti, assistenti di volo e personale di terra del Gruppo Alitalia, nonché il personale navigante di Vueling.

Segui la nostra pagina Facebook!