Pubblicato il bando di concorso per gli aspiranti allievi agenti di Polizia Penitenziaria. Si tratta di una procedura che prevede l'arruolamento di 976 allievi ruolo maschile e femminile riservato esclusivamente a i volontari in ferma prefissata (Vfp) di un anno o quadriennale. Il termine per la presentazione delle istanze è fissata per il 12 novembre.

Nuovo bando di concorso nella Polizia Penitenziaria

Il bando di concorso è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 80 del 13 ottobre e prevede l'arruolamento di 976 allievi agenti di Polizia Penitenziaria da reclutare fra tutti coloro che hanno prestato servizio in qualità di Vfp.

In particolare, potranno partecipare i volontari in ferma prefissata di un anno che hanno svolto almeno sei mesi di servizio alla data di scadenza della domanda, i Vfp in congedo e i volontari in ferma prefissata di quattro anni in servizio o in congedo. Secondo quanto disciplinato dal bando di concorso, tre posti (due uomini, una donna) sono riservati a coloro che sono in possesso dell'attestato di bilinguismo.

I requisiti di partecipazione al concorso

La domanda di partecipazione dovrà essere inoltrata esclusivamente online, attraverso il form messo a disposizione dal sito della Ministero della Giustizia entro il 12 novembre. I requisiti di partecipazione, invece, sono: possesso della cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, aver compiuto 18 anni e non aver superato il 28esimo anno di età (requisito che viene elevato per ogni anni di servizio militare prestato).

I candidati dovranno avere anche un diploma di maturità e l'idoneità psico-fisica e attitudinale all'impiego.

Iter concorsuale

Tutti coloro che non hanno ricevuta alcuna comunicazione di esclusione dal concorso saranno chiamati a sostenere le prove selettive previste dall'iter concorsuale. Si tratta di una prima prova scritta consistente in un questionario a risposta sintetica o multipla di cultura generale e a materia oggetto dei programmi della scuola dell'obbligo.

Secondo quanto stabilito dal bando di concorso, sarà compito della commissione esaminatrice stabilire le modalità di svolgimento e la durata della prova.

Tutti coloro che avranno superato la prova scritta saranno chiamati a sostenere l'accertamento dell'efficienza fisica che consisterà in corsa piana di 1.000 metri, salto in alto e piegamenti sulle braccia.

Coloro che saranno idonei alle prove fisiche, invece, saranno convocati per gli accertamenti psico-fisici e attitudinali che saranno parte integrante per la formazione della graduatoria finale di merito. I vincitori del concorso saranno avviati al corso di formazione, fermo restando il completamento della ferma.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!