In Agenzia delle Entrate sono previste nuove assunzioni mediante selezioni pubbliche a tempo indeterminato. L'Agenzia fiscale, per favorire il turn-over del personale, ha previsto nel nuovo Piano della performance 2020-2022 pubblicato sul suo sito, nuovi Concorsi Pubblici che interesseranno diplomati e laureati. L’obiettivo è quello di generare un circolo virtuoso nel quale valorizzare maggiormente il personale.

Concorso Agenzia delle Entrate: 4133 nuove assunzioni

Le nuove procedure concorsuali, in aggiunta a quelle già autorizzate, metteranno in totale a disposizione 4113 posti. Ecco quindi i posti disponibili:

  • 45 posti per dirigenti del 7° corso-concorso SNA (già assunti a luglio 2020)
  • 335 posti dei dirigenti, che verranno assunti con altri concorsi già banditi
  • 531 posti riservati a funzionari reclutati con procedure selettive già avviate
  • 3082 posti per funzionari e assistenti da avviare con nuovi bandi
  • 120 posti per personale appartenente alle categorie protette

L'Agenzia fiscale stima infatti che, nel triennio 2020-2022, circa 5.900 unità di personale andranno in pensione, al netto degli eventuali effetti delle uscite volontarie e delle ulteriori evoluzioni normative (decessi, dimissioni, ecc.).

Ne consegue che, dall'anno prossimo e fino al 2022, sarà indispensabile reclutare un numero significativo di forze lavoro. Nel 2019 sono venuti meno i limiti normativi al turn-over imposti negli anni precedenti (da ultimo, il tasso di sostituzione era stato fissato, fino al 2018, nel 25% delle uscite del 2017). Si procederà quindi innanzitutto ad assumere nel 2021, i 510 funzionari tributari, il cui tirocinio è iniziato a giugno.

Ai nuovi bandi in questione dovrebbero poter accedere quanto al profilo di funzionario da inquadrare nella terza area, fascia retributiva F1, tutti coloro che sono in possesso di una laurea triennale o a ciclo unico in materie giuridiche ed economiche. Quanto ai requisiti generali saranno indispensabili la cittadinanza italiana, la maggiore età, il godimento dei diritti politici e sociali.

I requisiti di accesso generali e speciali dovranno essere posseduti entro l’ultima data utile per l’invio della domanda. La selezioni, come per ogni concorso, saranno aperte a entrambi i sessi.

Come fare domanda e quali le possibili prove?

Dal momento della pubblicazione del bando di concorso in Gazzetta Ufficiale, di solito, si hanno a disposizione 30 giorni per proporre la propria candidatura, che dovrebbe pervenire con modalità telematiche.

Quanto all’iter concorsuale, potrebbe essere prevista una prova preselettiva, prove scritte e la prova orale. La prova preselettiva, da determinare in base al numero dei candidati, potrebbe avere a oggetto un test a risposta multipla. Dovrebbero seguire poi prove scritte, consistenti in una serie di quesiti a risposta aperta e l'orale.

Si ricorda che con riferimento ai concorsi per funzionari tributari già espletati in passato, essi sono consistiti in una prova oggettiva attitudinale (logica), una prova oggettiva tecnico-professionale, e infine un tirocinio teorico-pratico della durata di 6 mesi integrato da una prova finale orale. Non resta quindi che aspettare la pubblicazione dei bandi prima di stabilire il tutto con assoluta certezza.

Segui la nostra pagina Facebook!