Dal 10 novembre è possibile presentare la nuova domanda del Reddito di emergenza Inps previsto dal decreto 'Ristori" per le mensilità di novembre e dicembre 2020. L'importo del bonus del Rem, introdotto dal decreto "Rilancio", può arrivare fino a 800 euro, con un massimo di 840 euro in presenza di disabili gravi o non autosufficienti all'interno del nucleo familiare. Una mensilità ulteriore era prevista già dal decreto di agosto, indipendentemente dal fatto che si fosse già presentata domanda e ottenuto il bonus. Il più recente decreto Ristori ha aggiunto, pertanto, una nuova mensilità che potrà essere richiesta dai beneficiari.

Reddito di emergenza: chi può presentare domanda Inps per il bonus 800 euro

Buona parte dei beneficiari del Reddito di emergenza non dovrà presentare domanda per ottenere il bonus: come spiegato dall'Inps, i nuclei familiari che hanno già ottenuto il bonus previsto dal decreto di agosto si vedranno accreditare l'importo d'ufficio, senza dover inoltrare una nuova istanza. Secondo gli ultimi dati dell'Inps, il bonus fino a 800 è stato già versato a circa 146 mila famiglie, mentre altre 226 mila sono in attesa della lavorazione della domanda già presentata. Il decreto Ristori del 24 ottobre scorso ha incrementato la platea dei beneficiari del Rem andando a ricomprendere anche altre famiglie escluse dal versamento della precedente indennità e danneggiate dall'emergenza Covid-19: i nuovi beneficiari potranno presentare domanda entro la fine di questo mese.

Nel dettaglio, secondo il dettato del decreto che ha istituito il Reddito di emergenza, il bonus può essere richiesto dai nuclei familiari che, nel momento in cui presentino domanda, abbiano residenza in Italia, il valore del reddito familiare non superiore alla soglia prevista dal comma 5 dell'ex articolo 82 del decreto "Rilancio" pari a 800 euro, un patrimonio mobiliare familiare del 2019 inferiore ai 10.000 euro accresciuto di 5.000 per ogni componente successivo al primo e fino a un valore massimo di 20.000 euro o di 25.000 nel caso in cui nella famiglia sia presente un componente con disabilità grave o non autosufficiente e, infine, un valore Isee che non superi i 15.000 euro.

Rem, nel nuovo Reddito di emergenza Inps pure le famiglie con reddito fino a 800 euro a settembre 2020

Il decreto Ristori ha ulteriormente ampliato la platea di chi ha la possibilità di presentare domanda all'Inps del Reddito di emergenza includendo anche, per una singola quota, i nuclei che abbiano avuto un reddito familiare nel mese di settembre 2020 non superiore alla soglia pari all'ammontare previsto dall'ex articolo 2, comma 5, del decreto Rilancio, ovvero di 800 euro, a condizione che nel nucleo familiare non vi siano persone che percepiscano già un'indennità per i lavoratori danneggiati dall'emergenza legata al Covid-19.

La domanda dovrà essere presentata sul sito Inps avvalendosi dello specifico modello entro e non oltre il 30 novembre 2020.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!