Ultimi due giorni per la presentazione della domanda Inps per il bonus di 1.000 euro, l'indennità introdotta per i lavoratori appartenenti ai settori "atipici", quali stagionali, precari, autonomi senza partita Iva ma con iscrizione alla Gestione separata dell'Inps, lavoratori del turismo e dello spettacolo. Nello specifico, la domanda in scadenza il 18 dicembre riguarda il bonus di 1.000 euro facente riferimento al primo decreto Ristori e, pertanto, relativo all'indennità del mese di ottobre. È invece terminata il 15 dicembre scorso la presentazione delle domande per l'indennità di agosto, prevista dal decreto legge numero 104 del 2020.

Tuttavia, oltre all'istanza presentabile fino al 18 dicembre, è possibile presentare domanda anche per il bonus in scadenza il 31 dicembre 2020 (il cui termine è stato prorogato dal 15 dicembre) relativo al decreto Ristori quater che ha previsto l'indennità anche per il mese di novembre.

Indennità Inps 1.000 euro: chi può presentare domanda e come

Secondo quanto prevede la circolare Inps numero 146 del 14 dicembre 2020 che contiene le indicazioni operative del decreto Ristori quater, possono richiedere il bonus 1.000 i lavoratori stagionali o in somministrazione del settore del turismo o degli stabilimenti termali, i dipendenti a tempo determinato nel turismo o negli stabilimenti termali, gli stagionali che appartengono a settori differenti rispetto al turismo o agli stabilimenti termali, i lavoratori intermittenti e gli autonomi occasionali, senza partita Iva ma con iscrizione alla Gestione separata dell'Inps, chi effettua vendite a domicilio e gli impiegati nel settore dello spettacolo.

Tuttavia, la stessa circolare Inps specifica che non dovranno procedere con la presentazione della domanda i lavoratori che abbiano già usufruito della medesima indennità, somma che verrà pagata nella modalità già indicata per il precedente accredito da parte dell'Inps. La domanda dovrà essere presentata esclusivamente in due modalità: o sul sito internet dell'Inps, oppure telefonando al contact center dello stesso istituto di previdenza.

Bonus Inps 1.000 euro: slitta al 31 dicembre domanda di novembre, al 18 dicembre scadenza indennità ottobre

Pertanto, le scadenze del bonus 1.000 euro a favore dei lavoratori del turismo, dei precari, degli stagionali e degli autonomi senza partita Iva sono in tutto tre: la prima, scaduta il 15 dicembre, riguardava il termine per la domanda del bonus relativo all'articolo 9 del decreto legge 104 del 2020, ovvero il decreto del mese di agosto.

La seconda scadenza, fissata al 18 dicembre prossimo, riguarda la domanda per l'indennità di 1.000 euro prevista dall'articolo 9 del decreto legge numero 137 del 2020, ovvero il primo decreto Ristori, la cui scadenza originaria era fissata al 30 novembre salvo la proroga operata dalla circolare Inps del 26 novembre. Infine, è fissata al 31 dicembre prossimo la scadenza per la presentazione delle domande relative a quanto previsto dal decreto Ristori quater per l'indennità inerente al mese di novembre.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!