In Agenzia delle Dogane, dopo il concorso per 1226 posti fra assistenti e funzionari, sono state autorizzate altre 1407 assunzioni a tempo indeterminato. Infatti, in accordo al Piano triennale dei fabbisogni di personale 2020-2022 sulla Gazzetta Ufficiale, serie generale del primo luglio n 156, il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 aprile 2021 autorizza l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a reclutare ulteriori 1407 diplomati e laureati. In particolare i bandi attesi già da quest'anno, al massimo entro il 31 dicembre, saranno diversi e ineriscono a vari profili.

Nuovi bandi in Agenzia delle Dogane: autorizzate 1.407 assunzioni entro il 31 dicembre

Ecco quindi che accanto ai concorsi rivolti ai dirigenti, sono previste varie selezioni pubbliche rivolte a personale di Area III^ e II^. Nel reclutamento del personale non dirigenziale, viene previsto che:

  • 570 unità sono riservate all'Area III^, F1 (337 derivanti da cessazioni del 2019 e 233 da cessazioni del 2020);
  • 739 unità sono invece destinate all' Area II^, F3 (170 derivanti da cessazioni del 2019 e 569 da cessazioni del 2020).

A tali unità si aggiungono poi i 26 posti accantonati per i dirigenti di II fascia. Sono poi previste altre progressioni verticali per 72 unità da Area II ad Area III F1, che portano il totale a 1.407 unità.

I nuovi ingressi vanno quindi a compensare le carenze derivanti dai recenti pensionamenti verificatisi nel 2019 e nel 2020. Il turn over del personale garantirà quindi la continuità del servizio e il buon andamento della pubblica amministrazione.

I requisiti per partecipare e altri dettagli

Per i bandi per unità di Area III^, profilo funzionario amministrativo, è indispensabile aver conseguito la laurea magistrale o triennale e saranno valutati ai fini della graduatoria finale anche eventuali titoli professionali o abilitazioni.

In tal caso fra i profili ricercati vi potrebbero essere anche laureati in giurisprudenza, economia, statistica, informatica, matematica, ingegneria. Per i bandi di unità di Area II^, profilo assistente amministrativo, viene richiesto il diploma di maturità, ed eventuali titoli aggiuntivi.

A tali requisiti specifici si aggiungono i requisiti generali per l’accesso all’impiego statale.

Il Dpcm del 23 aprile 2021 prevede anche un'accelerazione dei concorsi mediante decentramento e digitalizzazione delle procedure. L'iter della selezione potrebbe snodarsi attraverso un 'bando semplificato' e veloce in accordo all'articolo 10 del decreto legge 44/2021. Tutto ciò per garantire al contempo l’adozione di soluzioni tecniche che ne assicurino la pubblicità, la trasparenza e il rispetto delle norme di sicurezza.