Il Ministero dell'Innovazione ha aperto sul suo sito istituzionale una campagna di recruiting per reclutare circa 400 professionisti disposti a lavorare nel mondo della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. Le offerte di lavoro, disponibili già da fine agosto, fanno riferimento ad 11 profili diversi tra cui: service designer, esperti di smart mobility, esperti affari giuridici, data scientist, content designer. Il nuovo reclutamento è volto a realizzare i progetti digitali previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Una parte dei professionisti reclutati sarà destinata, appunto, al Dipartimento per la trasformazione digitale (DTD) del Ministero per l’Innovazione.

Sono previsti contratti a tempo determinato e non c'è un termine di scadenza per candidarsi. I compensi previsti oscillano dai 45 mila euro ai 110 mila euro dell'esperto legale.

I profili richiesti: dal service Designer al consigliere giuridico e affari legali

Fra i profili ricercati vi sono:

  • Data Scientist con competenze di sviluppo software e con conoscenze specifiche nella gestione, nell'analisi, nella manipolazione e nella rappresentazione dei dati. Per tale posizione occorre avere conseguito la laurea in Ingegneria, Informatica o affine con almeno 3 anni di esperienza nella valutazione e nel coordinamento di progetti caratterizzati da un uso innovativo di dati e tecnologie digitali, oltre alla conoscenza della lingua inglese. Sono previsti compensi di 80mila euro annui;
  • Assistente del Team: che lavoreranno a supporto del Responsabile di progetto collaborando con gli altri membri del Dipartimento. Richiesta la Laurea triennale o equivalente o, in assenza di laurea, almeno 2 anni di esperienza nella pianificazione delle attività operative e strategiche all’interno di team eterogenei nel settore pubblico o privato. Fra le mansioni previste vi sono quelle di definire gli ordini del giorno settimanali e mensili per gli incontri e per le attività di revisione dei progressi sui progetti di trasformazione digitale e di gestire il calendario di incontri per assicurare che gli argomenti e i punti più importanti vengano trattati e analizzati approfonditamente, occupandosi in particolare anche della qualità dei documenti e della scelta delle persone coinvolte. Compenso di 48mila euro;
  • Product Owner: viene richiesta la Laurea in informatica o ingegneria con almeno 5 anni di esperienza in ruolo similare, o, in assenza di laurea, almeno 8 anni di esperienza in ruolo similare. Tale profilo avrà il compito di raccogliere tutti i requisiti funzionali necessari alla realizzazione di servizi per i cittadini e le imprese, definendo i flussi necessari per garantire un efficace completamento dei progetti realizzativi. Compenso fino a 90mila euro;
  • Consigliere giuridico e affari legali: è necessaria la Laurea in Legge, Informatica giuridica e diritto delle nuove tecnologie con almeno 7 anni di rilevante esperienza maturata nel settore pubblico e/o nel privato. La/il professionista dovrà avere una elevata seniority ed esperienza in affari legali, giuridici e regolamentari nazionali ed europei oltre che in relazioni istituzionali. Compensi fino a 110mila €;
  • Content Designer: serve la Laurea in Design/HCI o affine con almeno 5 anni di rilevante esperienza nell’ideazione di contenuti per applicazioni web e mobile e con un portfolio di lavori comprovante la propria esperienza. Tale figura deve scrivere contenuti di alta qualità, incentrati sull'utente, e conoscano il web, la tecnologia e le persone, per rendere i servizi e le informazioni della Pubblica Amministrazione più semplici, compensi fino a 80mila euro.
  • Esperta/o coordinatore di policy e progetti in ambito internazionale: viene richiesta il dottorato di ricerca o laurea in campo economico-sociale-umanistico con almeno 10 anni di esperienza in ruolo similare. Lo stesso avrà il compito di rappresentare il Governo italiano, in raccordo con le amministrazioni competenti, in tutti gli organismi e istituzioni nazionali, europee e internazionali. Il compenso si aggira intorno agli 80mila euro;
  • Esperti affari giuridici per laureati in legge, Informatica giuridica e diritto delle nuove tecnologie (o titoli e specializzazioni accademiche equivalenti) con almeno 4 anni di rilevante esperienza maturata nel settore pubblico e/o nel privato. Compensi fino a 75mila euro;
  • Esperta/o di competenze digitali e di smart mobility: prevista la Laurea con almeno 5 anni di esperienza, o, in assenza di laurea, almeno 10 anni di esperienza all’interno dell’area HR, o ICT.

Come candidarsi, previsti contratti a tempo determinato fino al 2026

Le candidature si possono inviare sul sito del ministero, all'indirizzo web innovazione.gov.it/, seguendo tale percorso: Home>Dipartimento> Posizioni lavorative.

Dopo aver cliccato sulla posizione lavorativa che più interessa, si deve poi premere il bottone "apply now" in basso dove si aprirà un menù a tendina con vari campi da compilare (dati personali e professionali). I contratti a tempo determinato possono essere prorogati per 36 mesi, al massimo entro il dicembre 2026.