Sul sito di Poste è stato pubblicato un annuncio di selezione di portalettere in tutte le regioni d'Italia con scadenza il 30 gennaio. Coloro che sono interessati possono presentare la candidatura online accedendo al sito e cliccando su "carriere", "posizioni aperte" e sull'annuncio di proprio interesse. Bisogna, quindi, attraverso il pulsante azzurro di “invia la tua candidatura”, indicare i propri dati personali, i titoli di studio e le altre informazioni essenziali. Infine è prevista anche la possibilità di indicare una sola area geografica di preferenza, in cui si viene chiamati in base alle esigenze della società.

I requisiti essenziali per partecipare alla selezione di Poste Italiane: diploma nella scuola secondaria e patente

Per partecipare alla selezione bisogna aver conseguito diploma di maturità, con punteggio minimo di 70 su 100 e avere la patente di guida. Non è richiesta alcuna esperienza sul campo e non sono previsti limiti d'età per inoltrare la propria candidatura.

Il contratto previsto inizialmente è a tempo determinato, con eventuale possibilità futura di conversione in uno a tempo indeterminato. Quanto alle competenze e alle capacità richieste a tale figura c'è sicuramente quella di saper guidare il mezzo di trasporto aziendale; di leggere in modo chiaro oltre al saper utilizzare correttamente computer, tablet e smartphone.

Completano il profilo professionale anche la conoscenza delle strade e del territorio, la memoria visiva e una spiccata capacità di orientamento. Non sono richieste ulteriori competenze specifiche.

Qual è l'iter previsto dall'azienda per la selezione del personale in servizio

Tutta la procedura di selezione sarà curata dalla società Giunti Os, la quale si occuperà di fare un primo screening delle candidature.

Procederà a rintracciare dopo una settimana i candidati considerati idonei. Gli stessi riceveranno un link per poter svolgere un test attitudinale, il cui superamento con voto positivo permetterà di accedere alla convocazione fisica: è previsto, infatti, un colloquio dal vivo con il personale delle risorse umane e una prova pratica di guida del mezzo aziendale.

Se anche tali prove sono superate con esito positivo si verrà assunti con contratto a tempo determinato.

Viene previsto un periodo di prova, retribuito, subordinato a uno specifico percorso di formazione da parte di Poste.