Nella Gazzetta Ufficiale numero 58 del 22 luglio 2022 è stato pubblicato il bando di concorso per il reclutamento di 94 amministrativi giuristi presso la Corte dei Conti e l’Avvocatura dello Stato. Tali immissioni sono tutte a tempo pieno e indeterminato. I posti a concorso sono :

  • 80 alla Corte dei conti;
  • 14 all’Avvocatura dello Stato.

Per la presentazione della domanda ogni candidato ha 60 giorni di tempo dalla pubblicazione del bando, quindi la scadenza è fissata al 20 settembre. Per farlo è necessario effettuare il login tramite SPID per presentare la domanda di partecipazione online, versando una tassa di concorso di 10 euro.

Inoltre occorre essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) intestato personalmente al candidato.

Gli interessati a presentare domanda devono esser in possesso di una fra le seguenti lauree magistrali: giurisprudenza, relazioni internazionali, Scienze dell’economia, Scienze della politica o Scienze economico-aziendali.

L'iter del bando: scritti e orali

Se i partecipanti al concorso dovessero essere più di 700, è previsto lo svolgimento di una prova preselettiva, con 100 quiz a risposta multipla, sulle materie previste alle prove scritte. I candidati hanno 90 minuti a disposizioni per risolverli.

Seguiranno due prove scritte e in una prova orale.

La prima prova scritta avrà ad oggetto due domande a risposta aperta su: diritto comunitari/costituzionale; diritto commerciale/civile.

La seconda prova scritta dovrà espletarsi attraverso un tema su diritto amministrativo, processuale e sostanziale e nella risoluzione di un caso concreto. Per superare le prove scritte occorre ottenere il punteggio di 70/100. Il tempo previsto è di 4 ore.

La prova orale verterà sulle materie oggetto delle due prove scritte e inoltre su: elementi di diritto penale (reati contro la pubblica amministrazione), elementi di diritto internazionale pubblico, disciplina del rapporto di lavoro nella pubblica amministrazione, ordinamento Avvocatura dello Stato e Corte dei conti, lingua straniera inglese e francese.

Per superare la prova orale occorre conseguire il punteggio di almeno 70/100. Il punteggio della graduatoria finale è calcolato su 250 punti ripartiti in: minimo 70 per le prove scritte e per la prova orale e massimo 50 punti per la valutazione dei titoli.

Una volta pubblicata la graduatoria definitiva dei vincitori del concorso, le amministrazioni renderanno note le sedi da ricoprire. I vincitori saranno invitati a comunicare l'ordine di preferenza delle relative sedi disponibili e saranno soggetti a un periodo di prova della durata di quattro mesi.