Sembra una delle tante bufale che circolano sul web ma la notizia invece è vera: un turista di 23 anni ha trascorso la notte sul tetto del Duomo nel centro di Milano, questo incredibile fatto è accaduto tra il 25 e il 26 luglio 2016. E la sicurezza?

Duomo

Preso d'assalto dai turisti, il Duomo di Milano viene visitato all'interno per ammirarne le navate e le vetrate e viene conosciuto e esplorato all'esterno salendo con l'ascensore e usando gli scalini per giungere ai tetti, alle terrazze fra le meravigliose guglie che lo hanno reso celebre in tutto il mondo.

Pubblicità
Pubblicità

Da quella mirabile altezza si può guardare il Castello Sforzesco, i grattacieli più moderni, Milano in tutto il suo splendore.

Lunedì 25 luglio 2016 fra i tanti turisti in visita c'era anche un 23enne americano che verso l'ora di chiusura si è recato al bagno. La gente ha lasciato le terrazze e è scesa dai tetti, il personale ha chiuso le porte e ha lasciato il ragazzo imprigionato su quelle terrazze disposte a diverse altezze, libero di vagare sul tetto, come di precipitare nel vuoto o di fare qualsiasi cosa avesse voluto.

Pubblicità

Cosa è accaduto

Il giovane non si è spaventato, ha chiamato suo padre e non gli ha riferito quanto stava accadendo, non voleva creare problemi. Come si legge sul Corriere della Sera, è quanto ha raccontato l'indomani mattina a chi ha aperto le porte della maestosa cattedrale e in seguito alla Polizia: "Non volevo creare allarme. Così ho passato la notte qui". Nel cellulare del timido ragazzo appassionato di arte, gli investigatori del centro hanno trovato solo tante fotografie alle bellezze della città. Le autorità hanno creduto al racconto del ragazzo.

Allarme sicurezza

Il servizio privato di vigilanza non è stato all'altezza del proprio compito. Non è la prima volta che accade, c'è un precedente che molti di voi ricorderanno. Tre anni fa un uomo rimase volutamente sul tetto del Duomo nell'orario di chiusura per poi paracadutarsi alle prime ore dell'alba nella piazza più famosa di Milano e dileguarsi velocemente nel nulla.

La Veneranda Fabbrica ammette la defaillance, necessita di supporto quindi non solo per quanto concerne il controllo all'ingresso - come già sta avvenendo - bensì anche per la chiusura.

Il Duomo è uno dei simboli di Milano e è un obiettivo sensibile della città. In questo periodo in cui gli attentati terroristici colpiscono gente inerme nei bar, sui treni, durante le feste, nelle chiese - ultima in ordine di tempo l'uccisione di un prete in una chiesetta in Normandia - questo fatto richiama l'attenzione sulla sicurezza nel nostro Paese

Se volete rimanere aggiornati sugli eventi e sulle notizie che riguardano Milano cliccate semplicemente sul tasto 'Segui' posto in alto e tornate a trovarci, non mancheremo di tenervi informati.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto