FIAT, produttrice e rivenditrice di auto, è finita al centro delle notizie per via di un problema su alcune autovetture. I veicoli interessati ammonterebbero a 15 mila e i modelli oggetto del ritiro sono ben 10. Attualmente il richiamo è stato effettuato in Brasile, ma la problematica potrebbe coinvolgere anche l'Italia. Vediamo tutti i dettagli al riguardo.

I veicoli interessati

Fiat è stata costretta al ritiro di 15 mila auto in Brasile per via di un problema [VIDEO] riscontrato nella vettura. A quanto pare, i veicoli coinvolti presenterebbero un difetto di fabbrica che renderebbe pericolosa la circolazione dell'auto in strada.

Entrando nel dettaglio, il problema riguarda l'alternatore difettoso che potrebbe causare l'arresto improvviso del mezzo. Ad oggi nessun incidente a causa della problematica è però avvenuto.

In Italia non è stato effettuato alcun richiamo, ma l'azienda ha messo a disposizione dei possessori di auto Fiat la sostituzione gratuita dell'alternatore difettoso. A partire da oggi 12 marzo, i consumatori che riscontrano la problematica potranno effettuare la sostituzione del pezzo di meccanica in maniera totalmente gratuita. Inoltre, Fiat dichiara per la sostituzione sarà richiesto il tempo massimo di un ora. Le auto interessate al richiamo sono le seguenti: Idea, Fiat Uno, Strada, Fiat Punto, Siene, Palio Weekend e Palio Fire. Coloro che possiedono uno di questi veicoli, possono capire se la problematica li riguarda attraverso una spia del cruscotto della batteria che si accende nel caso in cui venisse riscontrato il difetto all'alternatore.

A breve in arrivo nuovi modelli

In tutto questo trambusto ci sono però delle belle notizie [VIDEO]per gli amanti del marchio Fiat. L'azienda è infatti al lavoro per produrre le nuove automobili che faranno la loro comparsa tra l'anno in corso e il 2019. In quel di Pomigliano pare essere iniziata la vera e propria fabbricazione di un mini Suv, mentre la nuova Fiat Punto sarà adesso fabbricata a Kragujevac e non più in Italia.

Il Suv mini è l'unico su cui si hanno delle certezze di produzione, mentre per quanto riguarda altri veicoli non si ancora quali saranno. Alcune voci parlano della produzione di un secondo Suv molto simile all'Alfa Romeo Stelvio, ma ancora nulla di certo. La fabbrica dove viene prodotta la Panda è stata invece spostata in Polonia. Non ci resta dunque che attendere per scoprire tutte le prossime novità.