Alexa

cronaca agrigento

Questa è la community di cronaca agrigento. Iscriviti per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie e per connetterti con gli altri membri!

Amministratore: Elio Di Bella

Canale seguito

cronaca agrigento

Canale

Clicca qui per seguire il Canale e rimanere aggiornato
Devi seguire il canale per continuare a leggere

Segui il canale Blasting dedicato ad Agrigento. Arriva prima degli altri sulle ultime notizie!

Una città dalle mille contraddizione Agrigento, in Sicilia. Dal passato glorioso, ma nel presente spesso nelle ultime posizioni tra le città capoluogo di provincia per qualità della vita e reddito procapite. Molte le sue potenzialità, ma non adeguatamente valorizzate a causa di atavici problemi, come la mancanza di risorse idriche, il caos urbanistico (si ricorda ancora il cosiddetto "sacco di Agrigento", all'origine della frana del luglio del 1966 nel centro storico), le difficoltà nelle comunicazioni con altri centri della Sicilia, la piaga della criminalità organizzata, la notevole disoccupazione, soprattutto giovanile.

La città si stende sulla collina e guarda dall'alto la splendida Valle dei Templi che comincia già a gennaio a imbiancarsi con centinaia di mandorli in fiore. Da questa precoce primavera è nata negli anni Trenta del secolo scorso la Sagra del Mandorlo in Fiore insieme al Festival internazionale del Folklore, kermesse ormai nota in tutto il mondo per essere un'occasione di pace e di concordia tra i popoli. Arrivano, infatti, tra febbraio e marzo ogni anno gruppi folkloristici dai cinque continenti che si esibiscono per le vie della città, nelle piazze e infine davanti al tempio della Concordia per promuovere la pace tra i popoli.

Città d'arte e meta turistica

Città d'arte e turistica che però solo di recente sta vivendo un momento d'oro grazie ad una più vasta presenza di centinaia di migliaia di turisti, che preferiscono questa meta. Quest'anno si sfiorerà il record con un milione di visitatori nei siti archeologici agrigentini. E tuttavia la promozione turistica stenta a decollare per la mancanza di adeguati servizi e in particolare di un aeroporto e di una seria programmazione.

Nonostante abbia un litorale tra i più belli della Sicilia e sia collegata con la rinomata Scala dei Turchi, dall'incantevole marna bianca, la città di Agrigento non riesce ancora a ben valorizzare questa risorsa naturale e a imporsi all'attenzione del turismo balneare, come pure potrebbe, anche per la presenza di un gran numero di strutture alberghiere e ricettive. Durante l'estate, per un'intera settimana, Agrigento dedica a San Calogero la festa religiosa più partecipata con un fitto programma di manifestazioni collaterali.

La piaga della disoccupazione giovanile, tra i suoi maggiori problemi

La società civile attribuisce alla politica i mali di Agrigento. Il fenomeno dell'astensionismo elettorale confermerebbe la scarsa fiducia nella classe politica da parte degli Agrigentini, che tra l'altro partecipano scarsamente alla vita politica locale.

Attualmente la città vive con preoccupazione la condizione in cui versa la Cattedrale dedicata al santo patrono, San Gerlando, che, posta su una collina che presenta una critica situazione idrogeologica, rischia di andare distrutta per una continua e pericolosa frana in lento progresso.

La società civile alterna a momenti di vivacità in vari settori, altri momenti di stanchezza e di delusione. Il volontariato non è molto diffuso, persino le organizzazioni ecclesiali locali appaiono in crisi, tranne pochi esempi di attenzione versoi più bisognosi. In città ormai risiedono da tempo ampie comunità di stranieri, sia europei che extracomunitari che però condividono con i locali le difficoltà economiche di una città che vede abbassarsi molte saracinesche di negozi e imprese e troppi giovani emigrare all'estero.

Chi segue cronaca agrigento?
Rosa Criminisi
Voglio ricevere aggiornamenti su cronaca agrigento