Il web è pieno di gossip simili, che ogni tanto tornano in auge quando se ne parla meno, accendendo l'attenzione dei consumatori di notizie spinte e possibilmente piene di intimi particolari. Quella sulla bocca di tutti, che mette in causa la "goliardia" del 28enne Luigi Berlusconi, figlio dell'ex Cavaliere del lavoro Silvio Berlusconi, è un bacio dato all'amico in vacanza, forse per gioco o per qualche altro motivo che non sta a noi sindacare. Vivi e lascia vivere dovrebbe essere il motto del popolo italiano, anche se fra questi circolano ambigui personaggi costantemente fermi all'età della pietra.

Ancora troppe sono le persone che nei propri rudimentali insegnamenti e minore apertura mentale, hanno inculcata la convinzione per natura, che solo fra un uomo e una donna possano esistere i sentimenti chiamati "desiderio" e "amore".

Scandali all'ordine del giorno

Si era appena chiusa la goliardica scenografia del bacio fra Luigi Berlusconi e l'amico in vacanza a Porto Rotondo, che arriva fresca fresca la piccante notizia del sesso goliardico fra calciatori brasiliani. Il gossip racconta che negli spogliatoi dello Sport Clube Gaucho, tre giovanotti si sarebbero cimentati in giochi sportivi, volutamente trasformatisi in affettuosi approcci sessuali.

Il goliardico evento non avrebbe scandalizzato nessuno se non fosse stato per un quarto calciatore con telecamera, che ha ripreso tutto mentre uno era in ginocchio davanti agli amici e li masturbava. Gioco o non gioco, il video messo su YouTube ed eliminato subito dalla piattaforma web, è diventato immediatamente virale e ancora oggi resta uno dei più discussi fra gli amanti del genere omosessuale.

Dimostrare d'essere uomini

È un discorso da trattare con le pinze perché la goliardia, si sa, è una bellissima manifestazione di gioia che può spingere ad atteggiamenti impensati, spesso desiderati e tenuti segreti. Proteggere la propria immagine dalle considerazioni di un mondo dissociato e ottuso, che vede serpenti giganteschi in volo, pronti ad aggredirla, è più che normale; ma come si resta uomini dopo queste goliardiche scoperte?

Risponde a questo il presidente della squadra brasiliana di calcio, che ha visto coinvolti nello scandalo omosessuale i suoi giocatori e il loro licenziamento: "Nessun pregiudizio. Quello che fanno fuori dal lavoro non è nostro problema. Se vogliono ubriacarsi o fare sesso gay è un problema loro"; "Io so che quei tre sono eterosessuali e il loro problema sarà ora dimostrare di non essere omosessuali". La storia è piena di uomini e donne coraggiosi/e, che non si sono nascoste nel paravento dell'ignoranza. Forse è per questo che il popolo ama sdrammatizzare e vuole notizie spazzatura.

Segui la nostra pagina Facebook!