La gara della 34esima giornata tra Inter e Juventus non ha deluso le attese, anzi, ha riservato spettacolo ed emozioni che hanno fatto divertire i tanti tifosi presenti sugli spalti. Peccato che a rovinare il grande match ci hanno pensato Adani e Allegri nel dopo gara, entrambi protagonisti di un acceso diverbio, con il tecnico bianconero che ha abbandonato l'intervista Sky.

Anche nella passata stagione ci furono attriti tra i due

Del big match Inter-Juventus più che il grande spettacolo offerto in campo sono rimaste le polemiche post match, stavolta non per via di decisioni arbitrali avverse.

A rendere il dopo gara infuocato ci hanno pensato Max Allegri e l'opinionista Sky Lele Adani, che di certo non le sono mandate a dire. Già nella passata stagione dopo la vittoria bianconera per 2-3 contro i nerazzurri i due battibeccarono in modo acceso, anche se in modo meno violento rispetto a quanto successo sabato sera. "Fare l'allenatore non è solo mettere in atto la tattica, c'è troppa teoria e io sono un pratico". Questa la replica piccata di Allegri alle critiche di Adani riguardo la gara persa dai bianconeri contro l'Ajax nei quarti di finale di Champions.

"Tu sei il primo che legge libri ma di calcio non ne capisci nulla, in quanto non hai mai allenato. Io ho vinto sei scudetti e ora devi stare zitto, parlo io". Le parole di Max non passano inosservate e a questo punto Adani reagisce in modo piccato e deciso: "Stai zitto lo dici a tuo fratello, non a me". Una replica che ha alzato i toni e ha scatenato l'ira del tecnico bianconero, che in preda ai nervi ha lasciato l'intervista e ha continuato a sbottare anche in sala stampa.

"Adesso comando io e da questo momento non parlo più con nessuno", una frase che Allegri avrebbe pronunciato ad un addetto stampa della Juventus, parole chiaramente riferite contro la trasmissione Sky, a suo dire troppo imparziale. Quel che resta di questa discussione sono i toni poco consoni che Lele e Max hanno usato, visto e considerato che il calcio è seguito da tanti bambini e non è stato dato il buon esempio.

Dopo la sconfitta con l'Ajax Allegri sembra sempre più nervoso

Il grande obiettivo della Juventus in questa stagione era la Champions, obiettivo sfumato a sorpresa dopo la sconfitta inaspettata contro l'Ajax nei quarti di finale.

Dopo la super rimonta contro l'Atletico negli ottavi di finale nessuno si sarebbe aspettato l'uscita di scena dei bianconeri contro i lancieri, anche se gli olandesi non sono di certo una squadra che non può ambire alla vittoria.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Da quella sconfitta Allegri è apparso sempre più nervoso e poco sereno, forse per via dei rumors che lo vorrebbero lontano dalla panchina bianconera nella prossima stagione.

A parole Andrea Agnelli lo ha confermato per la prossima stagione, ma l'impressione è che una volta finito il campionato ci saranno sorprese inaspettate in casa Juventus, con l'ombra di Antonio Conte che è sempre più ingombrante dalle parti di Vinovo.

Segui la nostra pagina Facebook!