Nell’epoca dei social network anche la politica su trasferisce sul web, e del resto non potrebbe essere altrimenti in un paese come l’Italia, dove un movimento nato in rete, il M5S del comico-politico Beppe Grillo, ha conquistato seggi in Parlamento ed è ormai divenuto la seconda/terza forza del paese (gli ultimi sondaggi Ipsos-Ballarò parlano di un superamento operato da Forza Italia, ‘sospinto’dalla decadenza di Berlusconi).



E allora sono i social network, con Twitter in testa, a consegnare proiezioni e pronostici su chi vincerà le primarie del PD, con Renzi pesantemente insidiato dalla coppia Civati-Cuperlo.



Primarie PD, #megliocuperlo vs #vincecivati: Renzi nicchia

L’esito delle primarie Pd è ancora in certo, ma la sfida dei social è sicuramente stata vinta dalla coppia Civati-Cuperlo, ormai da giorni in testa ai Trending Topic del social network dei cinguettii. Tra i tweet più esemplificativi pro Civati l’acuta osservazione di un elettore (“#vincecivati ancora tra i trend?! Stai a vedere che @civati non ha tutti i torti...”), ma anche i fan di Cuperlo non stanno a guardare (“@giannicuperlo è il candidato più a sinistra del Pd con il 50% nel sondaggio di @agorarai #megliocuperlo”).



I favori del pronostico sono però tutti per Matteo Renzi come ricorda un deciso internauta (“Tra #vincecivati e #megliocuperlo io dico che #allafinestravincerenzi”).

Primarie PD, orari: come e quando votare l’8 dicembre

Al di là di quanto sostenuto dal popolo della rete, saranno le persone in carne ed ossa col proprio voto a decidere l’esito delle primarie. I seggi saranno aperti giorno 8 dicembre dalle 8 alle 20; possono partecipare alle consultazione gli iscritti al partito muniti di tessera elettorale ma anche tutti coloro che dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del partito e che accettino di essere registrati nell’albo pubblico degli elettori.



Per essere ammessi al voto bisogna avere più di 16 anni e la votazione sarà gratuita per gli iscritti al PD in regola con i versamenti; i non iscritti dovranno invece versare 2 euro che andranno a rimpinguare le casse predisposte dal partito per le spese organizzative.



Segui la pagina Pd
Segui
Segui la pagina Tecnologia
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!