Carceri sovraffollate, scadenze europee, appelli per indulto e amnistia 2014. Dopo i due giorni del ministro della Giustizia Andrea Orlando a Strasburgo dove ha incontrato i massimi rappresentanti del Consiglio d'Europa e della Corte europea dei diritti dell'uomo per illustrare il programma del Governo Renzi per fronteggiare l'emergenza carceri, tre giorni di missione in Italia per commissione europea per le Libertà civili, la giustizia e gli affari interni che sta verificando la situazione degli istituti penitenziari italiani già sanzionati per l'affollamento inumano e degradante con la sentenza Torreggiani che impone di risolvere il problema entro maggio 2014, pena sanzioni per centinaia e centinaia di milioni di euro come ha ricordato pure il Capo dello Stato Giorgio Napolitano chiedendo più volte l'approvazione di leggi di amnistia e indulto.

Carceri, amnistia e indulto 2014, commissione Libe: 'Grave situazione italiana'

"L'Italia è un esempio negativo in Europa - ha ribadito all'Ansa il presidente della commissione europea per le Libertà civili, la giustizia e gli affari interni Juan Fernando Lopez Aguilar, che con una delegazione di europarlamentari è n missione in Italia per verificare la situazione carceraria - per il sovraffollamento nelle carceri, la qualità delle condizioni igieniche e il mancato reinserimento sociale dei detenuti".

La delegazione europea ha già ieri fatto visita al carcere di Rebibbia a Roma dopo aver svolto una serie di incontri istituzionali nella Capitale e oggi va a Napoli per visitare il carceri di Poggioreale dopo un incontro con il sindaco Luigi De Magistris, il Garante per i diritti dei detenuti e i rappresentanti di diverse associazioni che si occupano di carceri nel territorio.

La commissione ha incontrato ieri a Roma, tra gli altri, anche la leader dei Radicali italiani Rita Bernardini da quasi un mese in sciopero della fame per sollecitare l'approvazione di amnistia e indulto.

"Quello delle carceri - ha ribadito il presidente della commissione Libe Ue - è un problema che riguarda tutta l'Europa, ma la situazione italiana - ha sottolineato Juan Fernando Lopez Aguilar - è particolarmente drammatica.

Da un'analisi comparativa - ha aggiunto il capo della delegazione europarlamentare - il sovraffollamento italiano è il peggiore tra gli stati dell'Unione Europea e l'Italia concorre con Serbia e Grecia - ha spiegato l'europarlamentare spagnolo Juan Fernando Lopez Aguilar - per l'ultimo posto pure per la mancata attenzione ai diritti dei detenuti.

E' necessaria - ha concluso il presidente della commissione Libe Ue non esprimendosi su misure di clemenza come amnistia e indulto - una strategia di rinnovamento penitenziario per mettere l'Italia all'altezza della civiltà giuridica".

Carceri, amnistia e indulto 2014: atteso testo legge unificato

Intanto è atteso il testo di legge unificato che dovrebbe essere redatto e presentato dai senatori Falanca e Ginetti entro il primo aprile 2014 in commissione Giustizia al Senato della Repubblica a margine dell'esame congiunto dei quatto ddl per amnistia e indulto presentati dai senatori Manconi, Compagna, Barani, Buemi e altri cofirmatari.

Segui la nostra pagina Facebook!