Ecco gli ultimi Sondaggi politici per le Elezioni Europee 2014 resi noti dall'istituto Piepoli e commissionati dalla stampa. Questi dati saranno gli ultimi rilevati prima del divieto assoluto di pubblicare dati negli ultimi quindici giorni di campagna elettorale. Secondo queste intenzioni di voto, il Pd sarà nettamente il primo partito, con quasi dieci punti di vantaggio sul M5S.

Vediamo poi anche i dati dei partiti minori, e quali potranno superare la soglia del 4% ed entrare nel parlamento secondo i sondaggi per le Europee 2014 dell'istituto Piepoli. I giochi sembrano ormai fatti, con molti schieramenti fuori. Sarà davvero così?

Ultimi sondaggi politici del 9 maggio per le Elezioni Europee 2014

Secondo queste intenzioni di voto possiamo vedere che il PD è stimato al 34% in linea con le ultime rilevazioni di Piepoli di sette giorni fa.

Cresce di un punto percentuale anche il M5S che rimane però a nove punti dal partito di Renzi e si attesta al 25%. Forza Italia resta il terzo partito e ottiene il 20% delle preferenze, in salita di 0,5 punti rispetto all'ultima rilevazione. Passiamo ora a vedere i partiti che possono superare la soglia di sbarramento secondo i sondaggi politici del 9 maggio.

NCD-UDC non dovrebbe avere problemi e prende il 5%, in discesa di ben un punto percentuale da sette giorni fa, ma ancora sopra la soglia di sbarramento. La Lega invece è stimata al 4,5% e secondo questi sondaggi è l'ultimo partito ad entrare nel parlamento europeo.

Restano fuori quindi e in queste Elezioni Europee 2014 non superano lo sbarramento secondo Piepoli diversi partiti, tra cui Fratelli d'Italia, fermo al 3,5%. Con lo stesso risultato out anche L'altra Europa per Tsipras, mentre ottiene meno ancora scelta europea, ferma al 2,5%

Sondaggi Elezioni Europee 2014: altri dati sugli ultimi sondaggi del 9 maggio

Infine segnaliamo anche alcuni altri dati raccolti in questa indagine.

I migliori video del giorno

Alla domanda se l'Italia deve uscire dall'Euro il 69% degli intervistati ha risposto NO, mentre il 25% SI ed il 6% non ha espresso opinione. Ancora più alta la risposta di chi si considera favorevole all'Europa Unita, ben il 77% contro il 17% che si dice contrario. In un periodo dove si sente spesso dire in giro senza argomenti convincenti che l'Euro e l'Europa sono la causa di tutti i mali, questi sono secondo la mia personale opinione dei dati confortante. Voi cosa ne pensate? E chi deve vincere le Europee 2014?