Cominciano a uscire i primi sondaggi politici elettorali 2015 sulle intenzioni di voto ai partiti. L'ultimo ad essere stato reso noto è quello dell'istituto SWG che mette in risalto una ritrovata fiducia degli italiani sul Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle, fa notizia il calo di consensi della Lega Nord.

Sondaggi politici SWG 9 gennaio 2015: intenzioni elettorali

Il #Pd cambia trend con il nuovo anno. Dopo un calo costante successivo al risultato del voto delle elezioni europee dove aveva ottenuto il 40,8%, l'ultimo sondaggio elettorale SWG risalente al 18 dicembre, lo stimava al 37,0%. Ebbene, se si votasse oggi alla Camera, il Partito Democratico raccoglierebbe il 38,1% dei consensi, facendo registrare un aumento del 1,1%.

Non perde colpi alle sue spalle il #M5S, dopo una tendenza discendente, il 2015 si apre in rialzo del 1,2%, raggiungendo il 20,6%  e avvicinandosi all'esito del voto del 25 maggio 2014, dove in forte calo, aveva raccolto il 21,2%.

Brutta botta per il Centrodestra in generale, in calo di 1 punto Forza Italia che scende al 14,1%, addirittura il 2,7% in meno rispetto al risultato delle Europee. A sorpresa frena la Lega Nord che aveva avuto un vero e proprio boom di consensi, raddoppiando in pochi mesi i suoi consensi. Oggi invece, viene indicato al 11,5%, mezzo punto in meno. 

La debacle della presunta coalizione del CDX, viene completata dalla discesa dell'alleanza NCD-UDC, che passa dal 3,5% al 3,2%. Male anche Fratelli d'Italia-An che perde lo 0,4%, crollando al 2,7%, in pratica nemmeno con il ribasso al 3% della soglia di sbarramento, riuscirebbe ad oggi ad entrare in Parlamento (alla Camera).

I migliori video del giorno

Facciamo un passo indietro per valutare quello che succede secondo SWG alla coalizione di Centrosinistra, dove oltre al PD, guadagna anche se decisamente in misura minore (+0,1%), anche il partito SEL che raggiunge il 3,0%. Interessante il dato di Rifondazione Comunista che sale al 2,0%. Gli altri partiti vengono stimati al 2,8%, mentre Scelta Civica e i Verdi restano sotto la soglia del 1%, rispettivamente allo 0,8% e 0,7%.

Ricapitolando i sondaggi elettorali SWG del 08/01/2015, il Centrosinistra sale al 42,6% mentre il Centrodestra scende al 31,5%. Per quanto concerne il partito del non voto (astenuti e indecisi), ormai siamo a metà dell'elettorato italiano (49,8%), una percentuale che è salita in circa 3 settimane del 3%.  #Sondaggi politici