A poco più di una settimana dalle elezioni regionali che ci sono state in Italia, ecco emergere i primi dati sulle intenzioni di voto. Nel periodo precedente la tornata elettorale era vietato pubblicare sondaggi elettorali per non influenzare i cittadini chiamati al voto, ma ora i vari istituti hanno ripreso a fare sondaggi fra gli italiani, per scoprire la situazione attuale. Dando uno sguardo ai dati, sembrerebbe che le cose siano cambiate rispetto ad un mese fa, con Lega Nord e Movimento 5 Stelle che sono cresciuti. Questo va a sottolineare anche il buon risultato ottenuto con le elezioni.

Senza troppo perderci in chiacchiere, diamo un'occhiata ai dati pubblicati da SWG e Ixè.

Sondaggi elettorali: M5S e Lega Nord in crescita dopo le elezioni regionali

Quest'oggi andremo ad analizzare i sondaggi politici effettuati da SWG e Ixè. Nel primo caso, troviamo il centrodestra al 37%, con un +2,2% rispetto ai primi di maggio, mentre il centrosinistra è attestato al 38,9%, con un -3,2%; il movimento di Beppe Grillo, invece, è passato dal 18,2% del mese scorso al 20,7%. Nel dettaglio, però, si nota molto la discesa del Partito Democratico e la crescita della Lega Nord. Il partito di Salvini è ora al 16,1% (+2,2%), mentre Forza Italia è stabile al 13,9%; sale di uno 0,1% Fratelli d'Italia-AN (4%), mentre Ncd-Udc si attesta al 3% (-0,1%).

Fra i partiti del CSX, invece, il PD è passato nel giro di un mese dal 37,5% al 35%, ma è calato anche Sel che ora si trova al 3,4%; gli altri partiti del centrosinistra sono allo 0,5%. Gli altri movimenti politici, invece, ottengono il 3,4%.

Nel secondo caso abbiamo dei valori leggermente differenti, specie se si guarda alla forbice tra CSX e CDX.

Il primo è attestato al 41,5%, con un -0,3% rispetto al mese di maggio, mentre si registra solamente un +1% per il centrodestra, che si trova al 34,4%. Riguardo al Movimento 5 Stelle, invece, si è passati dal 19,9% al 21,2%. Dando uno sguardo più nel dettaglio, troviamo il Partito Democratico al 35,8% (-0,4%), mentre Sel è al 4,6% (+0,1%); Scelta Civica ottiene solo lo 0,3%, mentre gli altri partiti del centrosinistra sono allo 0,8%.

Sale la Lega Nord, dal 13,8% del mese scorso al 14,9% di questo inizio di giugno, mentre cale Forza Italia (-1,2%) ed ora si trova al 10,1%; FdI-AN è attestato al 4,6% (+1,7%), poi abbiamo Ncd al 2,5%, Udc al 2% e altri partiti allo 0,3%. Riguardo agli altri movimenti politici, la percentuale è del 2,9%. Dunque, possiamo dire che dopo le elezioni regionali sono salite le quote di Lega Nord e M5S, mentre rimane stabile Forza Italia e scende il PD. Fra i due istituti ci sono delle differenze, in alcuni casi anche importanti, ma il trend resta comunque quello. Vedremo se nelle prossime settimane cambierà la situazione.

Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la pagina Sondaggi Politici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!