Le elezioni comunali di Roma potrebbero rappresentare un banco di prova per le forze politiche anche a livello nazionale: nella capitale, infatti, il Pd sembra perdere sempre di più la presa sull'elettorato mentre a giocarsi la poltrona di sindaco sembrano esserci soltanto Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia e Alessandro di Battista del M5S - i risultati degli ultimi sondaggi politici elettorali a Roma indicano come la sfida stia divenendo a due. Per quanto riguarda le intenzioni di voto a livello nazionale, i sondaggi elettorali dell'istituto Ixè indicano come a crescere siano soprattutto le opposizioni, dal M5S a Forza Italia passando per Sinistra Italiana, mentre il PD perde quasi un punto percentuale in una sola settimana e la Lega Nord cala di qualche decimale.

Insomma, la situazione politica italiana sembra giungere ad un punto di non ritorno: il M5S cerca di divenire primo partito e, in caso di ballottaggio, vincerebbe con entrambi i contendenti, il centrosinistra e il centrodestra.

Di Battista-Meloni: i sondaggi elettorali politici di Roma

Se l'obiettivo del M5S è divenire il primo partito in Italia, a Roma lo è già diventato e il vantaggio su PD è enorme: secondo gli ultimi Sondaggi politici elettorali Datamedia per le comunali di Roma, il PD sarebbe fermo al 21,1% mentre il M5S sarebbe addirittura al 32,8%; il terzo partito, staccatissimo, è Forza Italia con il 9%, poco al di sotto si trova Fratelli d'Italia all'8,9% mentre la lista 'Noi con Salvini' non sembra convincere l'elettorato romano e si ferma al 5,9%.

Per quanto riguarda i candidati sindaco, la sfida sembra essere tra la Meloni di Fratelli d'Italia e Di Battista del M5S: la leader di FdI sarebbe al 26,8%, mentre, piuttosto staccato, il candidato Cinque Stelle sarebbe al 21,5%. Al terzo posto, ma sembra essere fuori dai giochi almeno per il momento, Alfio Marchini con il 13%.

Il sindaco uscente, Ignazio Marino, pur serrando i ranghi di coloro che lo appoggiano, al momento si fermerebbe al 10,5%. Per molti commentatori sembra chiaro che l'unico argine alla Meloni, vicina ad Alemanno che non ha lasciato certo un buon ricordo nella capitale, è Alessandro Di Battista: la sinistra, per il momento, sembra essere del tutto scomparsa ed è probabile che si riversi nel M5S.

Ancora giù il PD e su il M5S: ultimi sondaggi politici elettorali Ixè

Nella giornata di oggi sono arrivati anche i dati degli ultimi sondaggi politici elettorali dell'istituto Ixè. Anche se è trascorsa una sola settimana dalle ultime rilevazioni, i cambiamenti sono stati abbastanza forti e radicali, segno di un elettorato italiano piuttosto fluido e, comunque, indeciso: il PD perde uno 0,7% e passa dal 34% netto al 33,3%; il M5S guadagna uno 0,3% passando dal 26,6% al 26,9%; la Lega Nord perde uno 0,2% e passa dal 14,7% al 14,5%; Forza Italia fa segnalare una buona impennata passando dal 10,3% al 10,8% e erodendo sicuramente qualche decimale al partito di Salvini; Sinistra Italiana, la nuova formazione, cresce in maniera decisa e passa dal 4,5% al 5%; in crescita, infine, il risultato di Fratelli d'Italia, probabilmente sotto la spinta delle comunali di Roma, che passa dal 3,3% al 3,6%.

Per aggiornamenti sulle intenzioni di voto e i sondaggi elettorali politici, cliccate su 'Segui' in alto sopra l'articolo.

Segui la pagina M5S
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la pagina Sondaggi Politici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!