Come ben sappiamo, l’Italia, negli ultimi mesi, ha attraversato un periodo critico e soffocante a causa dell’instabilità Politica, delle prese di posizione istituzionale, dell’insicurezza economica e della rabbia dei cittadini italiani che si sono sentiti letteralmente traditi dal veto del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. L’Italia che è rimasta in stallo a subire anche le provocazioni come quelle pronunciate da Jean Claude Juncker: ‘Gli italiani devono lavorare di più, devono essere meno corrotti e smettere di incolpare l’Unione Europea per i problemi dell’Italia’. E dopo 88 giorni di agonia, finalmente è nato il governo giallo-verde!

Pubblicità
Pubblicità

Composizione del Governo giallo-verde

Dopo l’incontro con il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, il Premier Giuseppe Conte ha annunciato pubblicamente la lista ufficiale del governo M5S-Lega denominato Governo del cambiamento. Diciotto ministri di cui cinque donne. La novità di questo governo giallo-verde è che ci sono due vicepresidenti del Consiglio: il pentastellato Luigi Di Maio e il leghista Matteo Salvini.

Pubblicità

A Luigi Di Maio è toccato anche il ruolo di ‘Ministro dello Sviluppo Economico, Lavoro e Politiche sociali’ mentre a Matteo Salvini il ‘Ministro dell’Interno’. Il Presidente della Facoltà di Economia dell’Università di Tor Vergata, Giovanni Tria, è stato confermato come ‘Ministro dell’Economia e delle Finanze’. Il ruolo di ‘Ministro degli Esteri’ è stato assegnato a Moavero Milanesi, professore in diritto comunitario.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

All'avvocato civilista, Alfonso Bonafede, è stato conferito il ruolo di ‘Ministro della Giustizia’.

All'economista Paolo Savona è stato attribuito il ‘Ministero delle Politiche comunitarie’. Il ruolo di ‘Ministro dei Rapporti con il Parlamento e Democrazia diretta’ è stato aggiudicato a Riccardo Fraccaro, laureato in ‘Diritto internazionale dell’ambiente’. Come ‘Ministro per la Pubblica Amministrazione’ è stata confermata l’avvocatessa Giulia Bongiorno.

Il ‘Ministero degli Affari Regionali’ è stato conferito all'avvocatessa e leghista DOC, Erika Stefani. Alla pentastellata Barbara Lezzi è stata assegnata il ‘Ministero del Sud’.

Il ruolo di ‘Ministro per la Famiglia e la Disabilità’ è stato assegnato a Lorenzo Fontana, laureato in Scienze Politiche. Ad Elisabetta Trenta, docente universitaria ed esperta di sicurezza ed intelligence, è stato aggiudicato il ‘Ministero della Difesa’.

Pubblicità

Gian Marco Centinaio, laureato in Scienze Politiche, è stato scelto per guidare il 'Ministero dell’Agricoltura'. Il ‘Ministero delle Infrastrutture e Trasporti’ è stato affidato nelle mani dell’impiegato assicurativo Danilo Toninelli.

Come 'Ministro dell’Istruzione’ è stato confermato Marco Bussetti, docente di scuola primaria, medie e dirigente scolastico. Come ‘Ministro della Cultura e del Turismo’ è stato scelto il pentastellato Alberto Bonisoli, direttore dell’Accademia delle Belle Arti a Milano.

Pubblicità

La pentastellata Giulia Grillo è stata proposta come ‘Ministro della Salute’. Al ‘Ministero dell’Ambiente’ è stato selezionato Sergio Costa, Generale di Brigata dell’Arma dei Carabinieri. E, infine, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio è Giancarlo Giorgetti. Ha concluso così il Premier Conte chiudendo la lista ufficiale dei Ministri.

Le parole rassicuranti del Premier Giuseppe Conte

Con grinta, tenacia e determinazione, il Premier Giuseppe Conte ha dichiarato ‘Lavoreremo intensamente per migliorare la qualità di vita degli italiani, per realizzare gli obiettivi politici scritti e siglati nel contratto di Governo. E noi ce la metteremo tutta!’ Dopo un lungo inferno, finalmente uscimmo a riveder le stelle!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto