Intervistata da Salvatore Merlo su 'Il Foglio', l'onorevole Mara Carfagna, vicepresidente della camera dei deputati, ha espresso per l'ennesima volta tutto il suo dissenso nei confronti del Governo M5S-Lega, invitando il leader del Carroccio a chiarire una volta per tutte per quanto e se intenda anche in futuro proseguire questo sodalizio con i pentastellati. Per la Carfagna, i componenti di Forza Italia hanno sempre guardato con indubbia positività alla Lega, ma a quella di Luca Zaia e di Attilio Fontana, ovvero "a quella parte della Lega che rispetta i patti e i valori liberali del centrodestra".

Non a quella parte della Lega che sta consegnando nella mani del M5S la Politica economica, aumentando le tasse, lo spread e facendo crollare la capitalizzazione della Borsa. "Ma anche la riforma della giustizia e le politiche del lavoro", ha sottolineato la deputata azzurra.

Carfagna: 'Polo anti-populista se Salvini decidesse di proseguire coi grillini'

"Se Matteo Salvini chiarisce cosa intende fare da grande, Forza Italia ne prenderà atto". "Cosicché poi ognuno possa trarne le conseguenze", ha tenuto a precisare l'ex Ministro per le Pari Opportunità.

Per la deputata azzurra, i problemi che affliggono da troppo tempo l'Italia sono la crescita e la disoccupazione. E la misura del reddito di cittadinanza proposto dal vicepremier Di Maio, non stimolerà nessuno dei due fattori sopraccitati. Per la forzista, "la politica è professionalità, competenza e vocazione" e se la Lega dovesse decidere di saldare definitivamente il suo rapporto con il M5S, è inevitabile che Forza Italia si impegnerà con tutte le sue energie a costituire un polo alternativo anti-populista.

La cosiddetta 'Altra Italia', di cui negli scorsi mesi ha genericamente parlato anche il suo stesso Presidente e fondatore di partito, Silvio Berlusconi. Per la vicepresidente della Camera, "la Lega sta dando il peggio di sé con i grillini. Capita anche nella vita e nei rapporti di coppia. Ci sono partner che ti migliorano e partner che ti peggiorano". E Forza Italia, secondo la deputata, con la sua determinazione, autorevolezza ma anche moderazione, ha sempre cercato di far uscire il meglio dal partito guidato dal vicepremier Salvini.

Perciò, per Mara Carfagna, bisogna guardare con attenzione a quegli esponenti della maggioranza gialloverde che nel segreto dell'urna hanno votato contro il loro stesso Governo. Secondo la forzista, anche nei rapporti apparentemente più saldi e tenaci emergono inevitabilmente fratture e contraddizioni. E c'è sempre un margine di probabilità che lo schianto possa giungere da un momento all'altro.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina M5S
Segui
Segui la pagina Lega Nord
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!