Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è presentato oggi nell’aula del Senato per una informativa sulla manovra economica del governo e sulla trattativa appena conclusa con la Commissione europea per evitare l’apertura di una procedura di infrazione. Presente a Palazzo Madama anche il senatore del Pd Matteo Renzi che, prima di commentare con perfido sarcasmo l’intervento del premier, definito con spregio “presunto e imbarazzante”, ha deciso di provare a prendersi la scena prima, pubblicando su Facebook un video in diretta dal suo ufficio di Palazzo Giustiniani (parte del Senato insieme a Palazzo Madama) nel quale ironizza sul fatto che la legge di bilancio del governo “sovranista” italiano sia in realtà stata “scritta in Europa”.

Il video di Matteo Renzi: ‘Reddito di cittadinanza è una truffa, altro che truffati dalle banche’

“Io sono al Senato, Palazzo Giustiniani - racconta in un lungo video un sorridente e compiaciuto Matteo Renzi - perché tra qualche minuto il presidente del Consiglio Conte sarà qua a presentarci la legge di bilancio che hanno appena scritto in Europa”, commenta facendo riferimento al fatto che i numeri della Manovra economica sarebbero stati decisi dalla Ue. “Quindi, appena gli arriva la mail da Bruxelles - prosegue con spocchia - il governo sovranista verrà a presentarcela.

Ma, battute a parte (battute un corno), purtroppo o per fortuna è così.

Cerchiamo di essere rapidi anche se - a questo punto Renzi si interrompe per fissare lo schermo del suo pc - Conte è già in ritardo, ha detto che ha bisogno ancora di un’ora, si vede che non riesce a scaricare il pdf della legge di bilancio che gli arriva da Bruxelles. Se tu dici che vuoi fare il reddito di cittadinanza per 780 euro al mese a tutti, che vuol dire oltre 60 miliardi di euro, e poi non lo fai perché metti esagerando 6 miliardi di euro, tu stai prendendo in giro gli italiani”, questa l’accusa mossa dall’ex segretario del Pd.

Italiani siete stati truffati da questi, altro che i truffati delle banche, i cittadini sono stati truffati dal M5S e dalla Lega. Avevano promesso un reddito di cittadinanza per 780 euro e non hanno i soldi per farlo”.

Il post contro Giuseppe Conte: ‘Un presunto premier imbarazzante e imbarazzato’

La foga antigovernativa di Matteo Renzi è però talmente irrefrenabile che, subito dopo aver assistito all’intervento in aula di Giuseppe Conte, decide di pubblicare un post in cui insulta il premier definendolo “presunto”, oltre che un uomo “imbarazzante e imbarazzato”.

Secondo l’ex Rottamamtore la manovra economica appena approvata non sarebbe altro che una “retromarcia del popolo”. Insomma, un fatto senza precedenti “nella storia repubblicana”. Meglio del premier hanno fatto Salvini e Di Maio, attacca, che hanno almeno deciso di nascondersi. Insomma, i “sovranisti” non sarebbero altro che dei “cialtroni” che hanno “mollato tutto”.

Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!