"Meno male che non mi hanno ancora stretto l’u*****o". Anche in Sardegna, il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, non ha perso affatto il gusto della battuta ''piccante'', mai come in questo caso "da bar", riferendosi alle tantissime strette di mano affettuose e calorose ricevute stamane a Pirri, uno dei comuni del cagliaritano che domenica prossima sarà chiamata alle urne.

Berlusconi: 'Mi candido alle europee per il bene dell'Italia e dell'Europa'

Alla fine, nella giornata di ieri, il Cavaliere ha annunciato di voler scendere personalmente in campo per le prossime elezioni europee, "Per il bene dell'Italia, dell'Europa e del mondo".

Pubblicità
Pubblicità

A detta del Cavaliere, alle istituzioni, ora più che mai, occorrerebbero ancora le sue competenze. L'ex Presidente del Milan ha lasciato intendere di volerlo fare comunque per due motivi sostanziali: in primis per arginare lo strapotere consensuale di cui gode in questa fase politico-storica il Movimento 5 Stelle del vicepremier Luigi Di Maio. Ma anche per contenere la leadership sulla coalizione di centrodestra che ormai, dati elettorali alla mano, è saldamente in mano della 'Lega pigliatutto' del ministro dell'interno, Matteo Salvini.

Pubblicità

In molti ritengono che la decisione di Berlusconi sia legata anche dal timore di vedere la Lega fare man bassa all'interno di Forza Italia. E che il richiamo all'Europa e all'inesperienza di governo del M5S sia solo strumentale.

'I grillini non hanno esperienza e competenze'

Silvio Berlusconi anche in Sardegna ha comunque rivolto un durissimo attacco all'indirizzo dei grillini, sostenendo che i loro candidati sono quasi tutti degli scappati di casa o, nel peggiore dei casi degli scappati dai doveri istituzionali che fuggono con la barca a vela (in riferimento al caso Mura che, in tempi non sospetti, ha coinvolto i grillini).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Elezioni Politiche

Per il leader di Forza Italia, quasi tutti i candidati e i parlamentari del M5S non avrebbero né esperienze, né competenze. Un po’ come i comunisti dell'ex Partito Democratico della Sinistra guidati, nel 1994, da Achille Occhetto. Ma a differenza dei comunisti, i grillini, a detta di Berlusconi, non avrebbero alcuna cultura Politica, economica, giuridica, amministrativa nonché imprenditoriale. Ecco perché, il Presidente di Forza Italia è ancora fiducioso che l’esperienza del governo nazionale a trazione grillina possa presto terminare.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto