L'ex leader del Partito Democratico, Matteo Renzi, sui suoi profili social (Twitter, Facebook e YouTube) ieri ha attaccato duramente il governo gialloverde sulla vicenda degli interventi statali per il salvataggio della Banca Carige, istituto finanziario sito in Liguria. Infatti, a detta dell'ex presidente del consiglio dei ministri, sarebbero bastati soltanto dieci minuti affinché i due attuali vicepremier Matteo Salvini (Lega) e Luigi Di Maio (Movimento 5 Stelle) in una riunione notturna del Consiglio dei Ministri rettificassero e smentissero di fatto cinque anni di continui insulti e di ripetute menzogne contro il governo presieduto da Matteo Renzi e, come principale forza politica dell'allora maggioranza governativa, dal Partito Democratico.

Pubblicità

Renzi: 'Sui salvataggi bancari, Di Maio e Salvini mi massacrarono'

Secondo l'ex segretario del Partito Democratico, il capo pentastellato Di Maio e il leader del Carroccio Salvini si dovrebbero soltanto vergognare per tutto ciò che hanno detto contro di lui, ai tempi di quando governava l’Italia. In particolare, costoro dovrebbero fare un approfondito e meticoloso mea culpa riguardo tutti gli insulti e le offese che lanciarono gratuitamente e con totale disinvoltura ai danni del governo Renzi.

'Di Maio e Salvini bugiardi su Tav, Tap, trivelle e Ilva'

Per l'ex sindaco della città di Firenze, Di Maio e Salvini, oltre aver mentito sui salvataggi bancari effettuati dai governi Renzi ma anche Gentiloni, avrebbero raccontato un sacco di bugie e di menzogne sempre ai danni del governo Renzi sulle trivelle, sull'Ilva, sulla Tav, sulla Tap e via discorrendo.

E adesso starebbero continuando a mentire spudoratamente e, a detta di Renzi, a "truffare gli italiani" persino sulle banche e sugli aiuti statali agli istituti finanziari a rischio fallimento che adesso loro sono costretti a fare.

'Su questa vicenda, Di Maio e Salvini devono semplicemente vergognarsi'

Dopodiché Matteo Renzi, nel suo videomessaggio sul proprio canale YouTube, ha rammentato una celebre citazione dell'ex presidente statunitense Abram Lincoln affermando che si possono ingannare tutti una sola volta o qualcuno per tutta la vita, ma i vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini non possono ingannare tutti quanti per tutta la vita.

Pubblicità

Per Renzi, su questa vicenda, tanto Di Maio quanto Salvini dovrebbero semplicemente scrivere la parola vergogna.