Matteo Salvini, ministro dell'Interno, nonché vice presidente del Governo Conte, ha fatto visita nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 18 gennaio, al comune di Afragola, piccolo centro abitato della Città Metropolitana di Napoli, dove nell'arco temporale di poche settimana la camorra ha fatto esplodere ben 7 bombe contro esercizi e attività commerciali. Sui social network, lo scrittore napoletano roberto saviano, nell'apprendere la notizia, ha commentato: 'Sarà la solita passerella Politica di Salvini, che magari indosserà anche la divisa della Polizia'.

Il post di Roberto Saviano

Ci va giù pesante il celebre autore del libro 'Gomorra', etichettando ancora una volta l'attuale responsabile del Viminale come il 'ministro della malavita'. Proprio a causa di questa espressione, lo scorso mese di luglio 2018, il leader politico del Carroccio aveva querelato Saviano per il reato di diffamazione, ritenendo la frase un'aggressione gratuita contro la propria persona. Un lungo botta e risposta a distanza (prevalentemente sui social), dunque, quello tra il ministro e lo scrittore campano, che va avanti ormai da mesi e che non sembra accennare a placarsi.

L'attacco dello scrittore al sottosegretario Castielllo

'Ad Afragola il ministro Salvini racconterà solamente bugie', scrive Roberto Saviano, rivolgendosi a chi non conosce la storia politica del sud Italia e si lascia incantare dalla propaganda contro l'immigrazione dell'attuale capo del Viminale.

Poi lo scrittore cita come referente politico di Salvini nel napoletano l'onorevole deputato Giuseppina Castiello, attualmente sottosegretario di Stato con delega per il Sud. Saviano nomina come 'padrini politici' del sottosegretario Castiello tre politici indagati o pregiudicati, vale a dire: Nicola Cosentino, accusato dal super boss Carmine Schiavone di avere rapporti con la camorra e di essere complice nel riciclaggio di rifiuti tossici in Campania; Roberto Conte, condannato per associazione mafiosa; e Vincenzo Nespoli, più volte indagato dalla Procura partenopea e condannato per voto di scambio e bancarotta fraudolenta.

La replica del Ministro Salvini

Alle parole di Roberto Saviano ha prontamente replicato il ministro Matteo Salvini che, rivolgendosi allo scrittore originario di Casal di Pricipe (comune della provincia di Caserta tristemente noto per la presenza camorristica), ha sottolineato palesemente come l'autore de 'La paranza dei bambini' combatta la camorra con le parole, a differenza sua che lo fa con i fatti.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!