Dopo il blitz di ieri sulla Sea Watch da parte di tre parlamentari italiani (Nicola Fratoianni, Riccardo Magi e la berlusconiana Stefania Prestigiacomo) è stata emessa quest'oggi un’ordinanza da parte della Capitaneria di porto della città siracusana. Essa ha infatti deciso di interdire la navigazione e di porre il divieto sia di accesso, che di avvicinamento nei paraggi della nave Sea Watch.

Salvini: ‘Tre parlamentari hanno violato la legge imbarcandosi sulla Sea Watch’

Ieri il leader della Lega, l’attuale ministro dell'interno Matteo Salvini, aveva infatti rimproverato pesantemente i tre parlamentari imbarcatisi sulla nave non solo per non aver rispettato la legge, ma anche per aver violato le norme sanitarie.

E così stamane la Capitaneria di porto di Siracusa ha emesso un'ordinanza attraverso la quale si impedisce la navigazione al fianco dell’imbarcazione umanitaria. L'obiettivo comunque sembrerebbe quello di evitare che vada in porto un’ulteriore ‘sfilata’ o ‘staffetta’, in programma quest’oggi, che avrebbero organizzato alcuni parlamentari del Partito Democratico. L’ordinanza che impedirerebbe un’eventuale ‘staffetta democratica’ è stata emessa dal comandante Luigi D’Aniello che ha disposto il divieto, l'ancoraggio e la sosta, per "un raggio di 0,5 miglia nautiche dalla posizione della nave Sea Watch”, battente bandiera olandese.

Sea Watch, polemiche in Forza Italia per la presenza della Prestigiacomo

Ricordiamo che ieri sulla nave c’era pure la parlamentare azzurra Stefania Prestigiacomo. E la sua presenza ha suscitato notevoli polemiche nel gruppo parlamentare forzista. Ma stamane la Prestigiacomo, intervistata dal Corriere della Sera, ha rassicurato tutti quanti di non essersi spostata ideologicamente a sinistra. L'ex ministro dell’ambiente ha motivato questa sua presa di posizione, spiegando che a bordo della Sea Watch ci sono 47 migranti che necessitano soltanto di essere aiutati e di essere fatti sbarcare.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Pd

Ma ormai il dado è tratto: l'ordinanza della Capitaneria di porto impedirebbe anche ad altri politici di avvicinarsi alla nave per organizzare ulteriori staffette umanitarie all’interno dell’imbarcazione. Infatti oggi, né Davide Faraone, né Maurizio Martina, Matteo Orfini, Carmelo Miceli, Fausto Raciti, Francesco Verducci e Valeria Sudano, tutti del Pd, potranno avvicinarsi nei pressi della Ong.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto