Intervistato da Radio 105, il leader e fondatore di Forza Italia, l’ex premier Silvio Berlusconi, in vista delle elezioni regionali in Abruzzo, ha stilato un bilancio della situazione Politica attuale, soffermandosi sulla tenuta del governo gialloverde e discutendo dell’andamento dell’economia italiana.

Berlusconi: ‘Se questo governo non cade, futuro di disoccupazione e di povertà’

Berlusconi ha rivelato di essersi sentito telefonicamente, negli ultimi giorni, con diversi colleghi imprenditori che si sarebbero dichiarati assolutamente preoccupati per i provvedimenti che questo governo sta varando.

Ma, allo stato attuale, secondo il Cavaliere, ad essere preoccupati sarebbero anche tanti risparmiatori italiani. Ragion per cui l’ex presidente del consiglio è convinto che se l’attuale governo non dovesse ancora cadere, ad attenderci sarà "un futuro molto nero, con conflitti sociali, disoccupazione e recessione”.

A detta di Berlusconi, dato che la politica economica del governo e del Paese è ancorata saldamente nelle mani dei Cinque Stelle, grazie ai primi provvedimenti che hanno approvato essi sarebbero riusciti nell’impresa di portare già il Paese in recessione.

Perché, stando al parere del leader forzista, le ricette economiche dei Cinque Stelle avrebbero accresciuto l’imposizione fiscale, l’assistenzialismo a vantaggio di pochi nuclei famigliari, le nazionalizzazioni, il blocco delle infrastrutture e reso difficili le assunzioni. Secondo Berlusconi, il fatto che Paolo Savona si sia defilato dal governo, accettando la presidenza del Consob, sarebbe un segnale evidente che l’esecutivo gialloverde stia vivendo un momento di crisi interna.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Matteo Salvini

'La Lega ha delegato a Di Maio e ai suoi la politica economica’

Dopodiché Silvio Berlusconi ha criticato anche la Lega, rimproverando Salvini e i suoi colleghi di aver delegato a Di Maio e ai suoi collaboratori la politica economica, che è finita quindi in mani totalmente irresponsabili. E in cambio, a detta di Berlusconi, la Lega avrebbe avuto carta bianca sulla gestione dei flussi migratori. Il Cavaliere ha spiegato che Salvini starebbe facendo "anche cose buone" sull’immigrazione, ma che quest’ultimo non è affatto il primo problema dell’Italia.

Infatti Berlusconi ha terminato il suo intervento dichiarando che il nostro futuro dipenderà in modo preminente dal lavoro, dalla possibilità di poter garantire un futuro alle prossime generazioni e “dalla fiducia degli investitori stranieri nei confronti dell'Italia".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto