Con un post sul suo blog ufficiale Free News Online, il deputato forzista Renato Brunetta, con un passato politico anche nel PSI di Craxi, si è scagliato pesantemente contro la misura finanziaria del reddito di cittadinanza voluta fortemente dal progetto politico ideato da Beppe Grillo: il Movimento 5 Stelle del vicepremier Luigi Di Maio.

Secondo l’ex ministro della Pubblica amministrazione e dell’innovazione sotto il governo Berlusconi, il reddito di cittadinanza sarebbe un chiaro imbroglio sociale, stracolmo di errori tecnici e di errate valutazioni economiche.

Pubblicità
Pubblicità

A detta di Brunetta, il Movimento 5 Stelle e il ministro del lavoro Luigi Di Maio starebbero lottando freneticamente contro il tempo per dare i soldi a tutti i beneficiari prima delle elezioni europee, in modo che il giovane Di Maio possa conquistarsi, prima dell’appuntamento elettorale europeo, il consenso del popolo italiano.

Brunetta: ‘Contrarietà non solo degli imprenditori ma anche l’imbarazzo di tutte le associazioni del volontariato e del no profit’

Per l’ex capogruppo alla Camera di Forza Italia, su questa discussa misura economica, si starebbero sollevando non solo le proteste degli imprenditori, ma anche l’imbarazzo delle associazioni di volontariato e delle organizzazioni no profit.

Pubblicità

Perciò Brunetta ha spiegato che loro di Forza Italia si opporranno ancora e energicamente contro questa misura economica che imporrà il consumo di Stato, subito dopo esaltato dal posto sicuro garantito sempre dall’impalcatura statale. “Non si era mai vista una cosa del genere in Italia”, ha infatti dichiarato il deputato di Forza Italia.

‘Il reddito di cittadinanza? Un colabrodo che fa acqua da tutte le parti’

Sempre per l’economista veneziano, il reddito di cittadinanza (lui lo denomina "di disoccupazione") sarebbe stato scritto dai tecnici dei Cinque Stelle superficialmente e assomiglierebbe a “un colabrodo che fa acqua da tutte le parti”.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

A detta di Brunetta, sarebbe una roba da comunisti degli anni settanta e da "chavisti" del ventunesimo secolo.

Ecco perché, l’ex presidente dei deputati forzisti ha spiegato che loro di Forza Italia sono e rimangono a favore di una vera Politica economica di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale, fatta anche di sostegno monetario, abitativo, alimentare e di inserimento occupazionale nonché lavorativo.

“Non questa roba che sta riducendo il Paese ad una nazione da ultimo mondo”, ha concluso l’economista di Forza Italia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto