L’ex presidente della Lombardia ed ex esponente della Democrazia Cristiana, Roberto Formigoni, stamane si è costituito spontaneamente, per poi essere condotto presso il carcere di Bollate. Intervistati dalla stampa, gli operatori del penitenziario hanno riferito che Formigoni sarebbe apparso tutto sommato tranquillo e sereno e prima di entrare in cella è stato sottoposto a tutta una serie di test psicologici per valutare le sue condizioni di salute.

Pubblicità
Pubblicità

Stando alle ultime indiscrezioni, in queste ore si starebbe stabilendo “quale sia la cella idonea ad ospitarlo considerando la compatibilità con i compagni con cui dovrà dividere uno spazio ristretto”.

Parisi difende su Twitter l’ex governatore lombardo di Forza Italia

A prendere le difese dell’ex governatore forzista della regione Lombardia è stato il segretario di Energie per l’Italia, Stefano Parisi, il quale in un tweet ha manifestato tutto il suo dispiacere, approfittando del post per attaccare il progetto politico creato da Beppe Grillo, il Movimento 5 Stelle: gli ideatori del cosiddetto “spazzacorrotti”.

Pubblicità

Precisiamo che Stefano Parisi è l’ex candidato della coalizione di centrodestra che concorse per la presidenza sia della regione Lombardia che della regione Lazio, risultando sconfitto in ambedue le tornate elettorali prima da Giuseppe Sala e poi da Nicola Zingaretti (entrambi del Partito Democratico).

A proposito dei grillini, secondo Stefano Parisi, nelle ultime ore questi ultimi 'vergognosamente' starebbero festeggiando l’applicazione dello spazzacorrotti e in particolare per la galera di una persona di 71 anni, come Roberto Formigoni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

L’ex esponente di Forza Italia si è chiesto se per Formigoni non ci sia la possibilità che possa scontare una pena alternativa al carcere, affinché ad esempio gli siano concessi gli arresti domiciliari.

‘Formigoni ha fatto tanto per la Lombardia ma ora viene trattato come se fosse un mafioso’

Il segretario nazionale di Energie per l’Italia ha concluso il suo intervento su Twitter difendendo l’operato dell’ex governatore della Regione Lombardia, riportando: “Ha fatto molto per Lombardia ma ora viene trattato alla stregua di un mafioso”, con un’ennesima frecciata all’indirizzo del Movimento 5 Stelle.

La reazione dei follower sul suo canale Twitter non sembrerebbero però sostenere le tesi di Parisi. Infatti uno di questi gli ha scritto che "è sbagliato festeggiare ma se Formigoni è stato condannato in terzo grado è perché ha fatto più per sè che per la regione Lombardia". Mentre un altro ha replicato a Parisi che in tutte le democrazie occidentali anche se si è raggiunta la veneranda età di 71 anni, ma si è condannati per corruzione, si può benissimo procedere all’incarcerazione del colpevole.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto