Puntata ricca di ospiti illustri e di colpi di scena quella del talk show Dimartedì, andata in onda nella serata del 9 aprile. Ospiti del conduttore Giovanni Floris negli studi di La7 c’erano, tra gli altri, il Ministro delle Infrastrutture del governo Conte, il pentastellato Danilo Toninelli, e l’ex Ministro del Lavoro del governo Monti, la professoressa elsa fornero, in collegamento video. I due non si sono scontrati direttamente, ma solo incrociati per pochi minuti.

Pubblicità
Pubblicità

È toccato prima alla Fornero esporre il proprio punto di vista sull’operato del governo formato da M5S e Lega, considerato più che negativo. Considerazioni a cui ha risposto con fermezza Toninelli, che ha rinfacciato alla professoressa il fatto di aver fatto piangere, con le sue leggi e quelle dell’esecutivo Monti, molti italiani. Da segnalare anche un clamoroso lapsus dell’economista piemontese che ha difeso la misura cosiddetta ‘quota 100’ sulle pensioni, salvo pentirsi pochi secondi dopo.

Pubblicità

Elsa Fornero contro il M5S: ‘Sono degli sbandati, governo incapace’

Elsa Fornero, collegata in video con Giovanni Floris a Dimartedì, è come sempre spietata nell’analisi di quanto fatto finora dal governo formato da M5S e Lega. “Bisogna cercare di essere il più possibile obiettivi - afferma sicura di sé - e quindi, anche dimenticando un po’ di antipatia personale che posso avere per certi membri di questo governo (Matteo Salvini ndr), io non credo che si possa dire che sia un governo capace di risolvere i problemi del Paese.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S

Quanto ai 5 Stelle li vedo molto sbandati”. Insomma, tanto per essere chiari, la Fornero dà degli incapaci a leghisti e grillini, considerando addirittura degli “sbandati” questi ultimi, anche se non si capisce rispetto a quale specifica linea di condotta.

La risposta di Danilo Toninelli: ‘Fornero e Monti hanno portato l’Italia sul precipizio’

La risposta di Danilo Toninelli all’affondo di Elsa Fornero arriva a distanza di pochi minuti, quando il collegamento con la professoressa si interrompe e il ministro M5S resta nello studio di Dimartedì con, oltre a Floris, la giornalista di Radio1 Rai, Ilaria Sofis, e la collega di Repubblica Concita De Gregorio.

“Io avrei preferito che parlasse anche di numeri - precisa Toninelli con una calma olimpica - I numeri conseguenti alle iniziative politiche della Fornero con la sua legge di riforma sulle pensioni, e in generale del governo Monti, che hanno fatto andare più o meno la linea verso il precipizio dell’Italia (fa un eloquente segno con la mano ndr). Meno occupazione, più giovani che se andavano via - prosegue poi alzando i toni - Tutti ricordano le lacrime della ex Ministra Fornero, io ero un semplice cittadino a quel tempo.

Pubblicità

Ma sa quanti milioni di italiani ha fatto piangere? Non contano le lacrime della Fornero, ma quelle di milioni di italiani, giovani e meno giovani”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto