Il senatore del M5S Elio Lannutti è infuriato contro i giornalisti di La7 i quali, secondo lui, non perderebbero occasione per attaccare e mettere in cattiva luce il governo gialloverde allo scopo di farlo cadere. Stavolta gli strali dell’ex parlamentare dell’Italia dei Valori sono rivolti in particolare contro Corrado Formigli, il conduttore di Piazzapulita che nell’ultima puntata del suo talk show ha intervistato Pierluigi Bersani al solo scopo, sostiene Lannutti, di “screditare il governo M5S-Lega”. Ma il giornalista classe 1948 se la prende anche con altri pezzi pregiati della scuderia di Urbano Cairo come Giovanni Floris e Lilli Gruber, sempre in “missione” a suo dire per “screditare il M5S”.

Pierluigi Bersani intervistato da Corrado Formigli: ‘Da domani i problemi del governo ritornano’

L’intervista concessa da Pierluigi Bersani a Corrado Formigli durante l’ultima puntata di Piazzapulita, andata in onda giovedì 30 maggio, ha fatto letteralmente saltare sulla poltrona di casa il senatore del M5S Elio Lannutti. Nel corso del lungo faccia a faccia con il conduttore della squadra di La7, l’ex segretario della ‘ditta’ si è lasciato andare ad una violenta critica dell’azione di governo di pentastellati e leghisti. “Tutti i partiti, ciascuno a suo modo,quando hanno preso un cazzotto forte, la prima cosa che hanno fatto è stato cercare di rialzarsi prima della conta dei 10 secondi, perché altrimenti diventa un knockout - ha esclamato ad esempio Bersani -e quindi la prima mossa dei 5 stelle è stata quella di consolidare un po’ tutta la compagnia, dopodiché da domani i problemi ricominciano da dove eravamo”.

La reazione di Lannutti: ‘I sinistri pennivendoli Pd embedded mi rendono simpatico perfino Sangiuliano’

“L’Europa ti dice non indebitarti - ha poi rincarato la dose Bersani - però se vuoi farlo il debito è tuo, lo paghi tu, ai prezzi che il mercato ti dice. Quindi, riassumendo, sono della stessa idea di otto mesi fa: questi qui nascono contro l’austerità ma ci portano dritti verso l’austerità.

Se non arriverà la troika arriveranno i mercati. Ci sono due numerini, uno si chiama crescita nominale ed è crescita reale più inflazione. Poi c’ è un altro numerino che si chiama interessi sul debito. Quando questo secondo numerino è superiore all’altro il debito va su e quelli che ti danno i soldi ti chiedono di più, quindi noi siamo a un passo da una situazione di avvitamento se non ci mettono un minimo di buonsenso”.

Attacco politico al vetriolo che fa infuriare Elio Lannutti, ma non con il legittimo avversario politico Bersani, bensì con chi lo utilizzerebbe in funzione anti governo, soprattutto contro il M5S. “LaSetta: l’infido Formigli usa Bersani per screditare il governo M5S-Lega - posta sul suo profilo Facebook - sinistri residuati, falliti, tifano contro gli italiani”. Post a cui ne segue un altro a stretto giro di posta nel quale Lannutti ripete il concetto appena espresso: “I sinistri pennivendoli Pd embedded, ospiti infido Formigli, mi rendono simpatico persino Sangiuliano (Gennaro, direttore del Tg2 ndr)”.

Segui la pagina M5S
Segui
Segui la pagina Lega
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!