Nella puntata di questo martedì 7 maggio della nota trasmissione radiofonica "Un Giorno da pecora" di Radio Uno, condotta da Geppy Cucciari e Giorgio Lauro, è intervenuta fra gli ospiti la ex ministra del Lavoro e della Previdenza sociale Elsa Fornero. Nel corso del suo intervento si è registrata una consueta manifestazione di dissenso nei confronti del Ministro dell'Interno Matteo Salvini, a conferma del fatto che i rapporti tra i due continuano ad essere burrascosi e di scarsissima reciproca stima.

La Fornero critica le persone saccenti

La Fornero ha inizialmente affermato: "Oggi il mondo è fatto di troppe persone che pensano di sapere tutto.

Io dopo una vita da insegnante ho smesso di usare del tutto il verbo 'Spiegare' il quale è totalmente in discredito, perché molti ormai rispondono: 'Ma chi sei tu per spiegare qualcosa?'"

La Fornero ha anche raccontato un aneddoto, spiegando: "Ci sono persone che hanno iniziato insultandomi, sull'ira del momento, ma se uno ha pazienza e prova pacatamente a illustrare e argomentare, loro poi capiscono: alcuni di loro mi hanno anche fatto gli auguri oggi, per il mio compleanno".

La Fornero felice di non aver ricevuto auguri da Salvini

E proprio riguardo al suo compleanno, i conduttori hanno chiesto alla professoressa se Matteo Salvini le avesse fatto gli auguri, lei ha risposto: "No, ma se me li avesse fatti avrebbe dato una prova ulteriore della sua incoerenza", proseguendo: "Alcune persone non sono abituate alla durezza della Politica, che c'è sempre stata ma credo oggi abbia raggiunto un livello mai visto in passato.

Potrei far vedere delle email che ho ricevuto. Certe cose mi fanno soffrire, è inutile dire di no. E' questa violenza verbale che trovo molto brutta, al di là delle singole politiche concrete, su cui si può discutere ed esercitare un diritto di critico".

E appunto dovendo chiedere un ipotetico regalo da Salvini, la Fornero ha detto: "Vorrei che lui si scusasse per essere andato a manifestare, per ben due volte, davanti alla casa dei miei genitori che non ci sono più, la quale io divido con mia sorella.

Questa è una cosa che non c'entra niente e che io definisco squadrismo di stampo fascista e non ha niente a che vedere con la legittima critica che lui può esprimere verso la riforma previdenziale".

La Fornero ha poi concluso dicendo: "Questo è il momento in cui dobbiamo davvero sperare nell'Europa, è una speranza che in particolare le persone della mia generazione non possono lasciar cadere nelle mani dei vari Salvini".

Un intervento che, come al solito, potrebbe generare la risposta piccata del Ministro, il quale raramente si sottrae ai duelli verbali.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la pagina Lega
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!