Sabato sera, il cardinale polacco Konrad Krajewski, Elemosiniere di Papa Francesco, ha riallacciato la corrente nel palazzo occupato ex sede Inpdap all’Esquilino, nel cuore di Roma. Un gesto forte e provocatorio che ha suscitato clamore e polemiche, ma ha anche dato una scossa ad una situazione che sembrava essersi impantanata. Ieri, la comunità di Spin Time Labs - nel corso di un'assemblea pubblica - ha comunicato l'intenzione di regolarizzare la situazione. Poi, gli attivisti hanno aggiunto: "Pagheremo, magari in comode rate, come la Lega di Matteo Salvini".

'Pagheremo a rate'

Ieri pomeriggio, gli abitanti dell'ex sede Inpdap (oggi Spin Time Labs) di via Santa Croce in Gerusalemme si sono riuniti in assemblea. Un'occasione per ringraziare il cardinale Krajewski ed il ritorno della corrente elettrica, ma anche per fare il punto della situazione. Davanti ad una sala gremita, tanti anche i giornalisti ed i semplici curiosi, gli attivisti hanno lanciato una petizione, anche online sul portale facciamociluce.org, per chiedere alle amministrazioni comunali una deroga al decreto Lupi (che, come è noto, vieta che nei palazzi occupati vengano allacciate delle utenze).

Ma non solo.

Gli occupanti (circa 450 abitanti, tra cui un centinaio di minori e diverse persone malate) hanno anche confermato la loro intenzione di rimanere nello stabile. Paolo Perrini, mediatore interculturale, ma anche presidente di quello che definisce un "cantiere di rigenerazione urbana", ha spiegato che intendono regolarizzare la loro posizione e, per questo, chiedono un contratto intestato ai residenti e a canone sociale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Lega Nord

Per quanto riguarda gli arretrati, ha aggiunto provocatorio: "Li pagheremo. Magari a rate, come sta facendo la Lega di Matteo Salvini con il suoi 49 milioni di euro di debito".

Messaggio di obbedienza al Vangelo

Andrea Alzetta, storico attivista di Action, ha particolarmente apprezzato il gesto di Padre Konrad: "Ha avuto il coraggio di lanciare un chiaro messaggio mettendoci la faccia, un messaggio di obbedienza al Vangelo.

Un messaggio che in politica si dovrebbe tradurre con un'adesione ai principi costituzionali":

Durante il suo lungo intervento, Alzetta ha anche dichiarato che ha intenzione di proporre a Banca Finnat (che è controllante di InvestiRE SGR, operatore indipendente del risparmio che, grazie alle privatizzazione, ha guadagnato più di un miliardo di euro in 18 anni) la valutazione e la riqualificazione del palazzo.

Un passo, questo, che rappresenterebbe un seguito - stavolta legale - all’esperimento e potrebbe portare alla realizzazione di un "nuovo modello abitativo, sociale, culturale ed economico".

Da ogni ex ufficio Inpdap, negli ultimi anni, è stata ricavata una stanza familiare con una piccola cucina. I bagni, invece, sono comuni e, nonostante vi convivano etnie che più diverse non si può, sono sempre pulitissimi.

Ci sono poi i turni per la portineria e per la pulizia delle scale. Le cose, qui, dove l'evidente illegalità dell’occupazione convive con l'eccezionalità (di ambizioni e traiettorie) sembrano funzionare. E anche per questo, Adriana Dominici, missionaria laica, ha invitato apertamente il Ministro dell'Interno Matteo Salvini (che ha pesantemente criticato il gesto del cardinal Krajevski) a venire di persona a vedere la situazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto